Domenica 14 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
Posta 29/03/2024

Il saluto del Sovrintendente C. Coordinatore Andrea Cristelli ai colleghi nell’ultimo giorno di servizio

Carissimi colleghi,

Con emozioni altalenanti: fra gioia, serenità e malinconia, vi comunico che oggi è stato il mio ultimo giorno di lavoro.
Mi congedo dopo quarant'anni, tre mesi e trenta giorni, tutti nella Polizia Stradale, di onorato servizio con la consapevolezza e l'orgoglio di chi non si è mai tirato indietro.
Lascio soprattutto amicizie, fratellanza e condivisione, che hanno reso speciale ogni giornata ed ogni turno. Posso esprimere solo parole di gratitudine verso tutti e nonostante tutto: sono stati anni splendidi, non rimpiango nemmeno un giorno: dal 01.12.1983, da Aspirante Allievo Agente della Polizia di Stato presso il CAPS di Cesena, fino al Congedo di oggi...
GRAZIE A TUTTI I POLIZIOTTI CHE HO INCONTRATO LUNGO QUESTO SPLENDIDO CAMMINO.
Un percorso fatto di soddisfazioni, con molti sacrifici, sudore, lacrime, sangue (nel vero senso della parola), di panini e pizze al volo, di nottate, di sonno perso, di incazzature, di polemiche, di amici che si sono spostati altrove e di altri che ci hanno proprio lasciato.
Tutto questo lo porterò SEMPRE con me, me lo avete tatuato sul cuore, tutti voi che ho
incontrato, fra una battuta e l’altra, una pattuglia ed un servizio, una discussione (tante) o un confronto, talvolta acceso...
Per questo ancora un GRAZIE, doveroso, sentito e velato di malinconia.
La gioia, invece, deriva dal fatto di essere tornato LIBERO, sensazione che nasce dalla consapevolezza di non dover più sottostare ad un diretto superiore, mettendo da parte la mia autonomia di pensiero e di giudizio per ottemperare a disposizioni e regolamenti che, per quanto sacrosanti, spesso faticavo a comprendere. Ecco, non mi mancherà: il dover dire “SIGNORSÌ!" quando l'esperienza mi suggeriva altre direzioni o quando ritenevo talune decisioni inefficaci, storte, nate male e a volte perfino controproducenti. È risaputo: “UBI MAIOR MINOR CESSAT” e questo ho sempre faticato a digerirlo, inoltre, nella mia ricerca ostinata di capire la logica e il senso di certe norme, sono stato talvolta considerato: polemico, anarchico ed ingestibile…
Chi mi ha conosciuto professionalmente sa quanto ho dato e con quanta cura e dedizione ho cercato di fare il massimo per migliorare sempre e per far funzionare al meglio, almeno tutto ciò che dipendeva da me.
Di questi quasi 41 anni conservo ricordi preziosi: di eventi speciali, di gratificazioni e riconoscimenti inattesi da parte di persone impensabili ma soprattutto di PERSONE SPLENDIDE…
Nel passare il testimone, lascio un messaggio, in modo speciale ai più giovani, all'inizio della carriera: ricordate sempre che i nostri veri datori di lavoro sono i CITTADINI ed è a loro che dovrete rendere conto ogni giorno e sono loro a dare senso al nostro agire, perché “NELLO STATO DEMOCRATICO LA POLIZIA È AL SERVIZIO DEL CITTADINO”.
Auguro a tutti ogni bene e spero che ognuno possa provare, almeno qualche volta, un po' di quelle bellissime sensazioni che mi hanno accompagnato in questi anni di servizio.

Andrea Cristelli
Sovrintendente C. Coordinatore


 

 

 


 

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 

Venerdì, 29 Marzo 2024
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK