Giovedì 22 Febbraio 2024
area riservata
ASAPS.it su
Anno 2023 , Incidenti ciclisti ,... 09/01/2024

STIMA PRELIMINARE ASAPS
OSSERVATORIO CICLISTI 2023: QUASI 200 I DECESSI SULLA STRADA
“E’ COME SE SCOMPARISSE IL GIRO D’ITALIA OGNI ANNO”
ONLINE LA GEOLOCALIZZAZIONE DI TUTTI GLI INCIDENTI MORTALI
RISCHIO DI SUPERARE I DATI 2022

🛂 🚲 Osservatorio CICLISTI ASAPS-SAPIDATA 2023:
DAL 1° GENNAIO AL 31 DICEMBRE 2023 SONO 197 I CICLISTI MORTI IN ITALIA
A DICEMBRE 13 I CICLISTI CHE HANNO PERSO LA VITA SULLE STRADE ITALIANE
I dati in tempo reale sui decessi dei ciclisti in Italia, con la mappa della geolocalizzazione dei luoghi dei sinistri


A gennaio ci furono 10 decessi, a febbraio 5, a marzo 7, ad aprile 14, sono aumentati a maggio con 18, ben 22 a giugno, record a luglio con 34. Ad agosto ancora 21 i decessi. A settembre diciannove i decessi. Ad ottobre il contatore si ferma a 17, come a novembre. Nell’ultimo mese dell’anno sono morti 13 utenti a due ruote. Dati parziali perché non tengono conto dei feriti gravi che poi non ce la faranno in ospedale, 175 uomini e 22 donne. 75 ciclisti avevano più di 65 anni. Diciotto i casi di pirateria stradale accertati, con la fuga dell’autore dell’investimento come a luglio quando erano morti anche un 98enne e quattro giovanissimi di 15 anni, due 16enni e un 18enne. Ad agosto un altro 16enne. E anche l’ultimo decesso dell’anno 2023 in Calabria è avvenuto per mano di un automobilista poi fuggito. Il dato di 197 decessi quale stima preliminare 2023 si avvicina di molto a quello definitivo 2022, calcolato da ISTAT con 205 morti e il rischio è quello di superare i numeri dell’anno precedente.

L'Osservatorio Ciclisti di ASAPS, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2023 conta 197 decessi tra questi utenti vulnerabili, in miglioramento rispetto agli ultimi due anni ma con un luglio veramente tragico con ben 34 decessi.
I dati dell'Osservatorio CICLISTI mettono in luce, una localizzazione per regione, con la Lombardia che ha avuto un quinto dei decessi di tutta Italia, seguita dall’Emilia Romagna e dal Veneto:

🛃🚲LOMBARDIA: 39
🛃🚲EMILIA ROMAGNA: 29
🛃🚲VENETO: 22
🛃🚲TOSCANA: 16
🛃🚲LAZIO: 15
🛃🚲CAMPANIA: 13
🛃🚲PIEMONTE: 13
🛃🚲PUGLIA: 10
🛃🚲MARCHE: 7
🛃🚲ABRUZZO: 6
🛃🚲LIGURIA: 6
🛃🚲SICILIA: 5
🛃🚲FRIULI VENEZIA GIULIA: 4
🛃🚲UMBRIA: 3
🛃🚲PROV.AUT.TRENTO: 2
🛃🚲BASILICATA: 2
🛃🚲CALABRIA: 2
🛃🚲PROV.AUT.BOLZANO: 1
🛃🚲SARDEGNA: 1
🛃🚲VALLE D'AOSTA: 1

 
Settantacinque ciclisti avevano più di 65 anni di età, quando i riflessi diminuiscono. Le cause principali sono quelle degli investimenti da parte di autovetture ma anche di autobus e autocarri. In alcuni casi gli automobilisti sono stati trovati positivi all’alcol o alla droga ma anche ad entrambe le sostanze. Coinvolte una dozzina di bici elettriche, mezzi sempre più presenti sulle strade. Ancora una volta per sensibilizzare l'opinione pubblica ASAPS ha attivato la geolocalizzazione. Molti incidenti sono avvenuti nelle ore notturne e su strade extraurbane, con poca visibilità.

I dati del trimestre maggio-luglio 2023 parlano di 74 decessi accertati, a fronte dei 68 (dato consolidato ISTAT) dello stesso trimestre anno 2022, in una lunga estate tragica per i ciclisti. ASAPS continuerà anche nel 2024 a fornire i tristi numeri in tempo reale, come
agenzia specializzata per la sicurezza stradale. ASAPS La Sicurezza Stradale prima di tutto! Indipendenza di pensiero, credibilità e serietà sono i nostri valori. Insieme, per la Sicurezza Stradale.

I dati pubblicati sono coperti da copyright e va citata la fonte ASAPS nel caso siano inseriti in articoli e notizie sui mass media e su siti internet.

I quasi duecento ciclisti morti nel 2023 sulle strade italiane – come se fossero scomparsi tutti i  partecipanti al Giro d’Italia di ciclismo -  sono lo specchio di una insicurezza che è presente soprattutto nelle città, dove un sempre maggior numero di piste ciclabili costruite dalle amministrazioni comunali a tutela degli utenti, si scontra con la distrazione e l’alta velocità da parte di molti automobilisti. Questo veicolo va assolutamente più tutelato nelle piccole e grandi città, sempre più congestionate, ma  è necessario aumentare la sicurezza con un numero maggiore di divise e di controlli. Occorre poi, lo ribadiamo, che il disegno di legge ora in Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati venga approvato con urgenza, temiamo infatti che i lavori parlamentari necessitino di molti mesi, come accaduto con la legge sull’omicidio stradale, considerato che ci sono alcune norme sulla ciclabilità che potrebbero garantire quella sicurezza sempre più richiesta dai ciclisti.  L’anno 2024, appena iniziato, dovrà vedere ognuno di noi protagonista nel rispettare le regole sulla strada, per ridurre le croci e i mazzi di fiori che costeggiano molte arterie” – dichiara il presidente ASAPS Giordano Biserni.

Forlì, 9. gennaio 2024

 >Il link alla mappa della geolocalizzazione degli incidenti mortali con coinvolgimento di ciclisti in Italia nel 2023


>ANALISI CICLISTI DECEDUTI*
ANNO 2023
(*il contatore è aggiornato al 31 DICEMBRE 2023 ed è parziale, con dati rilevati da notizie stampa e dai referenti di ASAPS sul territorio)


 

 


Il 2023 si è potato via ben 197 ciclisti (dato Osservatorio ASAPS con conteggio dei soli decessi nell'immediatezza del fatto). Una cifra che sarà molto vicina se non superiore al dato definitivo dell'Istat anno 2022  che ha conteggiato il decesso di 205 ciclisti.
ASAPS Indipendenza di pensiero, credibilità e serietà sono i nostri valori. Insieme, per la Sicurezza Strad
ale.

 

 


 

 

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

 

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 


 

Martedì, 09 Gennaio 2024
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK