Sabato 15 Giugno 2024
area riservata
ASAPS.it su

Osservatorio il Centauro – ASAPS sui contromano anno 2022
101 episodi su strade e autostrade che hanno causato 22 morti e 174 feriti
Sono stati  32 gli episodi su autostrade e superstrade 31,7%
Protagonisti dei contromano 7,9% ubriachi,  16,8% stranieri, 15,8% anziani (ma al 33,3% per i mortali)


(ASAPS) Nel 2022 l’Osservatorio ASAPS ha registrato 101  episodi su strade e autostrade che hanno causato 22 morti e 174  feriti. L’Osservatorio archivia esclusivamente i contromano dai quali emergano danni fisici alle persone. Di questi contromano 32 (31,7%) si sono verificati in autostrade e strade a carreggiate separate, sulla rete ordinaria gli episodi sono stati 69 (68,3%). Gli episodi mortali sono stati complessivamente 18 (17,8%) nei quali 22 persone hanno perso la vita.
I feriti per i contromano del 2022 sono stati 174.    

Dei 101 episodi registrati 83  si sono verificati di giorno (82,2%) e 18 di notte (17,8%).
E’ stata accertata l’ebbrezza da alcol o l’uso di stupefacenti in 8  conducenti coinvolti pari al 7,9%.
Due i conducenti sotto l’effetto di droga, 25% del totale degli ebbri.   
Nove i contromano conseguenza di operazioni di P.G. (conducenti inseguiti dalle forze di polizia),  pari all’8,9%.

Le donne che hanno guidato contromano sulle strade italiane sono state 14 (13,9%). Gli anziani sono coinvolti nel 15,8% degli episodi, 16 in tutto. In questo caso la percentuale sui soli mortali è al 33,3%.

Gli stranieri nel 2022 guidavano il veicolo contromano in 17 casi, 16,8%.

Altro dato significante rilevato dall’Osservatorio “Contromano” ASAPS riguarda la percentuale dei contromano (qui non registrati) nei quali l’impatto e le successive gravi conseguenze sono stati evitati dall’intervento salvifico  delle forze di Polizia intervenute, a volte anche con manovre che hanno messo a rischio la vita degli operatori stessi.  

La regione con il maggior numero di contromano con conseguenze alle persone  nel 2022 è la Toscana con 12 episodi, seguono la Lombardia e le Marche con 9, la Campania, la Puglia, la Sicilia e la Liguria con 8, l'Emilia Romagna con 7, il Piemonte con 6, il Lazio con 5, l'Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, il Veneto con 4, la Calabria, l'Umbria con 3, e infine la Basilicata, il Molise e la Sardegna con 1.

L’ASAPS insiste è arrivato il momento di intervenire con ulteriori innovativi  sistemi di allarme acustico, visivo o tattile per evitare al massimo questi drammatici e spesso fatali impatti oltre alla preziosa informazione fornita da Isoradio.   
 


Forlì, 10 maggio 2023
Giordano Biserni
Presidente ASAPS

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

E PER ISCRIVERTI ALL'ASAPS


Mercoledì, 10 Maggio 2023
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK