Venerdì 12 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su

Osservatorio ASAPS
LE AGGRESSIONI STRADALI FRA CONDUCENTI PER MOTIVI DI VIABILITA’
Nel 2022 158 aggressioni, 8 vittime e 184 persone ferite
I consigli dell’ASAPS

I dati dell’Osservatorio ASAPS su un fenomeno sempre più preoccupante: le aggressioni stradali fra conducenti per motivi di viabilità. Una violenza che sembra dilagante che fa paura.
Nel corso del 2022 l’Osservatorio ASAPS ha registrato 158 aggressioni gravi per liti stradali fra automobilisti a seguito delle quali sono morte 8 persone e 184 sono rimaste ferite, 44 (23,9%) delle quali hanno riportato lesioni molto gravi. In 14 casi (8,9%) uno dei protagonisti era straniero. In 5 casi (3,2%) uno dei protagonisti era risultato in stato di ebbrezza nell’immediatezza del fatto. In 31 casi (19,6%) gli aggressori hanno utilizzato armi proprie (pistole, coltelli ecc.),  in 21 episodi (13,3%) gli aggressori hanno utilizzato armi improprie (mazze, ombrelli, cacciaviti, o la stessa vettura, ecc.).
La regione che ha fatto segnare il maggior numero di episodi è la Campania con 29 eventi, segue la Lombardia con 26, il Lazio con 19, l’Emilia-Romagna con 14, Piemonte, Puglia e Sicilia 9, Veneto 8, la Toscana 6, l’Umbria e le Marche 5, Abruzzo, Calabria e Sardegna 4, la Liguria 3, il Friuli Venezia Giulia 2 e infine il Trentino Alto Adige e la Valle d’Aosta 1.
Nei primi due  mesi del 2023 l’Osservatorio ASAPS ha registrato 17 aggressioni gravi per liti stradali fra automobilisti a seguito delle quali sono morte 2 persone  e 15 sono rimaste ferite.
La tolleranza e l’educazione civica? Scomparse.
Alcuni consigli di ASAPS agli automobilisti. Non ingaggiate mai una lite. Non fermatevi a discutere. Se vi trovate bloccati non avvicinatevi mai a meno di due metri dell’esagitato. Non sappiamo mai chi c’è nell’altra vettura: un ubriaco, un drogato, una persona  che ha assunto farmaci particolari o semplicemente un soggetto di indole violenta. Insomma c’è sempre da rimetterci e i rischi sono veramente notevoli.  (ASAPS)


La strada è sempre più un luogo dove si possono fare brutti incontri. Evitiamo discussioni fra automobilisti per motivi di viabilità. C’è solo da rischiare e non ne vale davvero  la pena. (ASAPS)

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

E PER ISCRIVERTI ALL'ASAPS

Martedì, 02 Maggio 2023
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK