Lunedì 28 Novembre 2022
area riservata
ASAPS.it su

DECRETO SU AUTOVELOX: ANCORA UNA FUMATA NERA

di Giordano Biserni*

Fumata nera. L'ennesimo nulla di fatto. Ed oggi inizia la XIX Legislatura. Ancora una volta non è stato inserito in Conferenza Stato-Città ed autonomie locali lo schema di decreto predisposto in attuazione di quanto previsto dall'articolo 25, comma 2, della legge 29 luglio 2010, n. 120, che rimanda ad apposito decreto, adottato dal Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, di concerto con il Ministro dell'interno, la definizione delle "...modalità di collocazione e uso dei dispositivi o mezzi tecnici di controllo, finalizzati al rilevamento a distanza delle violazioni delle norme di comportamento di cui all'articolo 142 del decreto legislativo n. 285 del 1992...".
Sono passati 12 anni e mezzo! Ma certo chissà quante priorità esistono. Il testo dello schema di decreto era già condiviso tra Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibile, Ministero Interno ed ANCI. Regole certe, procedure ancora più stringenti e codificate per dare certezze agli organi di polizia stradale e ai cittadini. Sono centinaia le sentenze dei Giudici di Pace che stanno smontando pezzo per pezzo il sistema dei controlli velocità. Ma su questo la politica è lontana, d'altronde i 45 morti nell'ultimo finesettimana non hanno avuto una grande reazione e neppure questo ennesimo nulla di fatto lo avrà. Ora arriverà un nuovo governo, nuovi ministri e magari tutto il decreto tornerà in discussione. L'ennesimo "gioco dell'oca" sulla sicurezza stradale.

>In allegato il report della Conferenza Stato-Città ed autonomie locali

 

*Presidente ASAPS


La conferma che la sicurezza sulle strade non interessa! Dobbiamo dirlo! (ASAPS)

 

>SOSTIENI LE BATTAGLIE DELL’ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 


 


 

Giovedì, 13 Ottobre 2022
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK