Mercoledì 28 Febbraio 2024
area riservata
ASAPS.it su

Siena, in contromano sul raccordo provoca la morte di un 28enne noto imprenditore agricolo

Stefano Sanna è morto in un incidente causato da un’auto che viaggiava in contromano sul raccordo autostradale

Incidente drammatico nella notte a Monteriggioni. Un’auto ha imboccato contromano il raccordo autostradale tra Siena e Firenze scontrandosi frontalmente con un mezzo che proveniva dalla direzione corretta. Il 30enne di nazionalità rumena alla guida della macchina in contromano ha riportato poche ferite, mentre il conducente dell’altra auto, Stefano Sanna, 28enne di Siena, è morto sul colpo. Entrambi sono rimasti incastrati negli abitacoli ed è stato quindi necessario l’intervento dei vigili del fuoco, arrivati intorno all’1 e un quarto. Il tratto di autostrada è stato chiuso per consentire i soccorsi e il traffico è stato deviato sulla viabilità ordinaria. La procura di Siena ha aperto un fascicolo per omicidio autostradale. Secondo quanto trapelato, il 30enne in contromano avrebbe avuto un tasso alcolemico sette volte superiore al limite di legge, tanto da non ricordasi niente dell’accaduto la mattina seguente.
Il 28enne Stefano Sanna era figlio di Sara Moscadelli, nota imprenditrice agricola del Senese, titolare dell’azienda agricola La Magione alle Badesse. Stefano era attivo nella vita dell’azienda prendendosi cura degli animali e aiutando nella produzione di formaggi. Il 28enne stava rientrando a casa dopo aver accompagnato la fidanzata. Stefano era alla guida della sua tanto attesa nuova auto della quale aveva postato alcune foto sui social a fine luglio, un’auto acquistata con tanti sacrifici.

dacorrierefiorentino.corriere.it


Un altro assurdo contromano sul raccordo autostradale Siena Firenze. Un ragazzo di 28 anni perde la vita per colpa di un altro conducente. (ASAPS)
“Il 28enne Stefano Sanna era figlio di Sara Moscadelli, nota imprenditrice agricola del Senese, titolare dell’azienda agricola La Magione alle Badesse. Stefano era attivo nella vita dell’azienda prendendosi cura degli animali e aiutando nella produzione di formaggi. Il 28enne stava rientrando a casa dopo aver accompagnato la fidanzata. Stefano era alla guida della sua tanto attesa nuova auto della quale aveva postato alcune foto sui social a fine luglio, un’auto acquistata con tanti sacrifici.”

Lunedì, 19 Settembre 2022
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK