Domenica 16 Giugno 2024
area riservata
ASAPS.it su

di Lorenzo Borselli*
Noi e gli americani. Breve viaggio tra numeri e casi di cronaca alla ricerca dei perché, a Occidente, ci siano due modi così diversi di pensare la sicurezza, personale e pubblica. Passando, ovviamente, per i femminicidi e le violenze di genere

«Essendo necessaria alla sicurezza di uno Stato libero una ben organizzata milizia, il diritto dei cittadini di detenere e portare armi non potrà essere infranto»

Secondo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d’America

L'articolo di Davide Stroscio ci spinge a una riflessione particolare, domestica se volete, e lo spunto ce lo offre il massacro messo in scena nel vicentino da Zlatan Vasiljevic, 42 anni. L’uomo, lo scorso 8 giugno ha prima ammazzato l’ex compagna, la 43enne Lidia Miljkovic sparandole in mezzo alla strada e coprendosi la fuga con due granate e poi, allontanatosi con un’altra donna (ritenuta l’attuale convivente), ha ucciso anche lei, Jenny Gabriela Serrano, di 36. Già finito in carcere per una misura cautelare spiccata per maltrattamenti in famiglia, Vasiljevic era riuscito a procurarsi pistola e bombe ed aveva pianificato di far fuori anche i figli di Lidia e l’attuale compagno...

>Leggi l'articolo

da il Centauro n. 249


Una puntuale riflessione sui frequenti eccidi negli Stati Uniti con decine di ragazzi uccisi nelle scuole e nelle comunità. Un interessante articolo di Lorenzo Borselli, Ispettore della Polizia di Stato e Consigliere Nazionale ASAPS. Da il Centauro n.249. (ASAPS)

 

 

>SOSTIENI LE BATTAGLIE DELL’ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

 


 

Mercoledì, 14 Settembre 2022
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK