Mercoledì 01 Dicembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Posta 04/08/2021

Posta
Quanti morti assurde, ma se ci fosse la Polstrada...
La condivisibile analisi di un automobilista sulla carenza dei controlli della Stradale

Cari Amici di Asaps,
apprendo ancora una volta dell’ennesimo caduto eroe in divisa, mentre stava soccorrendo un’automobilista, altra morte assurda, per me anche una sola morte sarebbe troppo, è immenso il prezzo da pagare per la mancata prevenzione, e quello che lascia increduli e basiti e che, queste immani tragedie si possono e si devono azzerare. Ho letto e condivido in pieno, il perfetto saggio di Lorenzo Borselli, a cui non si può aggiungere nulla, come si suol dire non fa una grinza, mi limito solo a ricordare un passaggio del suddetto articolo “non occorre essere dei geni per capire che se le strade fossero costantemente presidiate gli utenti della strada sarebbero sicuramente più accorti” e quanto dolore e vite risparmiate.

Il numero di illeciti stradali commesso da tutte le categorie di utenti stradali, ma proprio tutte,  è quotidianamente enorme ( per la quasi totalità impunito), Voi lo sapete meglio di me, e se non è solo una mia impressione, anche in costante aumento. Se si percepisce che l’infrazione ha una quasi sicura impunità, diventa endemica. E nulla possono i sistemi automatici di rilevamento ( attenzione importantissimi come adiuvanti dei controlli di Polizia, permettono anche di risalire ai responsabili che fuggono), ma non immediatamente efficaci, in quanto la sanzione se c’è arriva dopo molti giorni e , nel frattempo il conducente malaccorto può aver già causato molti danni irreparabili. Questi utenti vanno fermati immediatamente. Ecco perché è assolutamente necessaria la presenza costante, capillare e adeguata al traffico odierno, della Polstrada, in forte visibilità sul territorio, certo anche con l’aiuto di tutte le altre F.F.O.O. La presenza costante e diffusa delle pattuglie della Polstrada, la cui solo visibilità sarebbe già in grado di salvare innumerevoli vite, e questo sarebbe già un successo straordinario.

Voi lo sapete meglio di me che la Polstrada ha pagato e sta ancora pagando un prezzo altissimo, in termini di perdite di vite, di infortuni, ed  ha sempre sopportato con grande abnegazione le carenze di organico, non mi permetto di commentare le ultime decisioni in riguardo, non ho i titoli per farlo, ma fa male, molto male, vedere un Specialità così importante, così specifica, come quello storico fiore all’occhiello del CAPS di Cesena, che anziché migliorata e potenziata sia invece costretta a intervenire a regimi ridotti. Con dispersione di enormi professionalità ed esperienze acquisite sul campo.
Ecco io Vi lascio con questi desideri, che non accadano mai più tragedie, che chi può decidere lo faccia in nome della vita e della prevenzione, e che tutti i conducenti, prima di mettersi alla guida del proprio veicolo, guardino bene la foto che vi ho allegato e che tutti voi conoscete benissimo, c’è dentro tutto in questa foto ma veramente tutto vale mille, centomila parole e quanto basta per prevenire, io sono molto affezionato a questa foto.
 
Buone ferie e un caro saluto a Giordano Biserni e a tutti voi.

Daniele Godi

Caro signor Godi condividiamo in tutto la sua puntuale analisi, sulla questione della sempre più rara presenza della Stradale sulle nostre strade. Ci siamo spesi tanto tantissimo su questo problema, quasi da soli.
La foto che allega parla da sola e  la conosciamo bene perché fa parte del nostro archivio fotografico. Grazie per il suo sostegno all’ASAPS!
Buone vacanze anche a lei.

Giordano Biserni

Mercoledì, 04 Agosto 2021
stampa
Tag: Posta.
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK