Mercoledì 27 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su

di Paolo Carretta*
Colonna infame v/s whistleblowing
Contrapporre la trasparenza come metodo, alla forza del pettegolezzo

La comunicazione anonima ha degli estimatori? Se ne afferma l’utilità nei contesti di criminalità organizzata, laddove vi si farebbe ricorso per evitare ritorsioni; … quando viene evocata la c.o., anche al giurista più avveduto, non resta che alzare le mani. Un utilizzo improprio ed informale dell’anonimo può essere però espressione di un potere deviato, non estraneo alla genesi stessa della comunicazione, avendo la consapevolezza di poterlo gestire attraverso minacce, lusinghe e sottintesi, sempre efficaci malgrado ogni previsione normativa...

>Leggi l'articolo

da il Cnetauro n. 236


Un articolo di Paolo Carretta già Ufficiale superiore della GdF, per il Centauro n.236. (ASAPS)

 

 

Lunedì, 15 Marzo 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK