Martedì 01 Dicembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Rivista Il Centauro , Editoriali ,... 20/04/2020

di Lorenzo Borselli*
Appunti di proditoria violenza, seconda parte
“Possiamo aiutarvi”, “esserci sempre”
Ma chi aiuta gli agenti? Chi c’è per loro?
Viaggio choc nel lavoro di “cerchio blu”
58 suicidi nel 2019

“…che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando c’è da rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare…”

Giovanni Falcone

(ASAPS) – In tanti anni di lavoro, di conflitto serrato nella società, sono molte le cose di cui abbiamo dovuto prendere atto: una di queste è che siamo soli e, purtroppo, non c’è niente da fare.
Attenzione, non parliamo di “categoria”, ma di individui. Le donne e gli uomini in divisa, almeno a livello generale e salvo poche illuminate esperienze, non hanno altra soluzione che affrontare gli esiti delle proprie esperienze professionali (più corretto parlare di “traumi”) con le proprie risorse...

>Leggi l'articolo

da il Centauro n. 228


Una puntuale analisi su un problema spesso taciuto o non affrontato per troppo tempo: il suicidio fra le divise. A cura di Lorenzo Borselli per il Centauro N. 228 (ASAPS)

Lunedì, 20 Aprile 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK