Mercoledì 13 Dicembre 2017
area riservata
ASAPS.it su
Editoriali , Comunicati stampa ,... 05/12/2017

ASAPS: a Forlì i lavori dell'Assemblea e del Consiglio nazionale per fare il punto su “associazione” e “fondazione”
“Momento difficile ma il timone resta dritto”.
Giordano Biserni: “non ci fermiamo, anche se la sicurezza della strada, dopo l’approvazione della legge sull’omicidio stradale, non è più una priorità del governo”.

Da sinistra Lorenzo Borselli, Ernesto Forino, Giordano Biserni, Ugo Terraciano, Franco Corvino

 

 

 

(ASAPS) Forlì, 5 dicembre 2017 – Lo stato dell’arte dell’ASAPS, a poco più di un anno dalla creazione della Fondazione che porta il suo nome: si è parlato soprattutto di questo all'Assemblea Genarale, estesa al Consiglio nazionale, che si è tenuta domenica scorsa (3 dicembre) a Forlì, dove si sono ritrovati i componenti dell’organo di governo dell’associazione, giunta al suo 26esimo anno di età. I lavori hanno avuto come fulcro le relazioni del presidente dell’associazione Giordano Biserni e del presidente della Fondazione Ugo Terracciano, per fare il punto dell’attuale situazione e per illustrare la road map futura. Si tratta, come ha precisato Terracciano, di due facce di una stessa medaglia, l’una speculare all’altra, i cui cammini sono al momento indissolubilmente legati tra loro.

Giordano Biserni Presidente ASAPS
Ugo Terracciano Presidente della Fondazione ASAPS

I problemi ci sono e sono quelli della società civile nella quale opera la galassia delle forze di polizia che compongono i ranghi del nostro sodalizio, che indiscutibilmente risente di una certa disaffezione. Inutile nascondersi dietro un dito: all’attività incessante dell’ASAPS non segue l’adesione che ci si aspettava, nonostante l’offerta di strumenti professionali che corredano l’iscrizione e nonostante l’instancabile opera di difesa delle divise che viene posta in essere ogni giorno. “Noi continueremo così, almeno fino alla fine di questo mandato – ha spiegato Biserni – sperando che la mission della Fondazione, cui abbiamo delegato una parte consistente del nostro futuro, venga presto conseguita”. Lo scopo statutario della Fondazione ASAPS per la Sicurezza Stradale e Urbana,  resta quello della formazione e della ricerca: “stiamo lavorando – ha spiegato il presidente Terracciano – per allacciare i contatti con le amministrazioni locali, con il mondo dell’imprenditoria e per individuare se i finanziamenti europei possano coprire le attività di ricerca. È in fase di ultimazione, inoltre, una piattaforma E-Learning per fornire, a costi contenuti, la massima offerta formativa ed addestrativa possibile, diretta non solo alle polizie ma a tutto il mondo della pubblica amministrazione e non solo”. La parte comunicativa resterà invece, come da programma, all’ASAPS, impegnata in primis nell’analisi quotidiana degli osservatori. “Finché ne avremo la forza – ha concluso Giordano Biserni prima del dibattito – noi ci saremo, anche se la questione della sicurezza stradale è chiaramente finita in secondo piano dopo l’approvazione della Legge 41/2016. Per questo rivolgo un appello a tutti i consiglieri nazionali e ai 600 referenti sparsi sul territorio nazionale: aiutateci a tenere in piedi e a rafforzare la nostra struttura”. (ASAPS)


 

Assemblea generale ASAPS a Forlì, continua la sinergia con nuovi progetti fra l’associazione e la Fondazione ASAPS per la sicurezza stradale e urbana. (ASAPS)

Martedì, 05 Dicembre 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK