Lunedì 28 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Un veicolo immatricolato all’estero, quali documenti deve avere se sono state adempiute le formalità doganali per circolare sul nostro territorio?

Foto Coraggio© - archivio Asaps

 

Da qualche tempo circola nel nostro territorio un veicolo con targa albanese. Da informazioni assunte tale mezzo è condotto singolarmente da una persona residente in Italia che stiamo rintracciando. A tal proposito mi chiedo: se in temporanea importazione può permanere al massimo sei mesi come verificare tale periodo? Quali documenti esattamente deve avere il conducente se sono state adempiute le formalità doganali? In quest'ultimo caso (sdoganamento) la circolazione è libera anche per i residenti in Italia o altre persone? Grazie.


email-Toscolano Maderno (Bs)

 

***

 

(ASAPS) Nei confronti dei conducenti/possessori di veicoli oggetto di immatricolazione in Paesi terzi rispetto all’Unione europea si applicano le norme di diritto interno, Testo Unico delle Leggi Doganali (T.U.L.D.), ed unionale, Regolamento delegato (UE) n. 2015/2446 (Reg. Del. C.D.U.) in vigore dal 1° maggio 2016, concernenti l’evasione del dazio e dell’I.V.A. all’importazione, e che quindi pongono il bene in posizione di contrabbando...

>Leggi il testo integrale della risposta

 

Venerdì, 18 Agosto 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK