Lunedì 28 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Il marchio® e le marche nel mondo dell’auto
Porsche, Ferrari, Ducati
Tre cavalli da corsa nello stesso steccato

di Paolo Carretta

Il marchio individuale o d’impresa disciplinato dal Codice della Proprietà Industriale (D. L.vo 10 febbraio 2005 n. 30), ha il compito di distinguere il singolo prodotto o servizio di un imprenditore da quello dei terzi, è uno strumento che ha un'innegabile importanza in materia di c. d. “ordine economico” ma bisogna considerare diverse eccezioni, anche per quanto riguarda il mondo dell’auto.
Appartiene al genere dei segni distintivi di cui costituisce specie, comprendendo il genus ogni segno avente finalità distintive (art. 7 D.Lvo n. 30/2005). In tale seconda categoria devono essere ricompresi: tutti i segni suscettibili di rappresentazione grafica, parole, compresi i nomi di persone, disegni, lettere, cifre, suoni, forma del prodotto o della confezione, combinazioni o tonalità cromatiche, purché idonei a distinguere i prodotti o servizi di un’impresa da quelli di altre...

>LEGGI L'ARTICOLO

da Il Centauro n. 196

 

 






Un interessantissimo articolo di Paolo Carretta Col. della Guardia di Finanza e coautore del nostro Prontuario operativo per le forze di polizia (ancora in distribuzione per i soci ASAPS 2017), sulle regole dei marchi e le marche dell’auto e nella seconda parte un’ interessante spiegazione della storia del cavallino Ferrari, di quello della Porsche e quello della Ducati di un tempo. (ASAPS)

Venerdì, 23 Settembre 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK