Sabato 08 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Posta 21/06/2016

Tarquinia (Vt)
Il resoconto dell’intervento di una pattuglia della Stradale in una giornata “normale” ma che normale non è.
Quell’intervento dove ha perso al vita un bambino ci ha segnato

Foto Blaco© - Archivio Asaps

Spett. ASAPS

Vi invio questo piccolo resoconto di una “normale” situazione in cui si trovano le pattuglie della Polizia Stradale.
Qualche giorno fa avete pubblicato la notizia di un grave incidente stradale in cui ha perso la vita un bimbo di tre anni, come da voi ricordato il primo del 2016.

A quell’evento è intervenuto  personale del nostro Distaccamento di Tarquinia e la cosa ci ha molto scosso perché quando intervieni in queste situazioni che prima ho definito “normale” di normale non hanno proprio nulla.
In quella situazione oltre che accertare il decesso del bimbo e le gravi ferite riportate dalla madre, gli uomini della  Polizia Stradale hanno impedito che il papà del bimbo si gettasse disperato sulla strada nell’intento di essere investito dai veicoli in transito per farla finita.
Infatti, il papà, che si trovava alla guida di  un’altra autovettura  con a bordo l’altro bimbo di 2 due mesi e mezzo, aveva assistito in diretta alla tragedia.
Tra l’altro l’autovettura guidata dal papà  con a bordo il fratellino del  bimbo deceduto era rimasta sulla strada in posizione pericolosissima e solo la prontezza degli agenti ha fatto sì che il piccolo fosse posto in salvo.
Gli agenti, noncuranti del pericolo di essere investiti, riuscivano a non aggravare ulteriormente la tragedia di quella famiglia.

Questo racconto, che ho sintetizzato in poche righe, testimonia la costante abnegazione degli STRADALINI nello svolgere il proprio servizio in modo eccellente in situazioni difficili a livello operativo e ancor di più a livello psicologico.
Non siamo robot, TUTTI noi ci ricordiamo le situazioni horror in cui siamo intervenuti in questi anni, abbiamo sentimenti, emozioni e paure, ma tutte le volte che partiamo a sirene spiegate per raggiungere il luogo di un incidente non sappiamo mai cosa troveremo, ma siamo pronti ad affrontare ogni situazione e il più delle volte da soli.
Ringrazio i colleghi intervenuti  per il lavoro svolto e tutti gli STRADALINI che da sempre rendono onore alla Specialità.

Tarquinia 28/01/2016                     

Referente ASAPS
Sovr.C. Claudio BIAGETTI
 


La testimonianza di un intervento che lascia il segno! Per sempre. (ASAPS)

Martedì, 21 Giugno 2016
stampa
Tag: Asaps.it.
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK