Venerdì 20 Maggio 2022
area riservata
ASAPS.it su

OGGI E’ IL D-DAY PER L’OMICIDIO STRADALE
UN GRAZIE DI CUORE A CHI CI HA SOSTENUTO IN QUESTA DURA BATTAGLIA (ASAPS)

Oggi quasi certamente sarà un giorno storico per la sicurezza stradale e per le tante vittime della strada e i loro familiari. Sì perché oggi, finalmente, il percorso parlamentare dovrebbe concludersi in giornata alla Camera con l’approvazione finale della legge.
Abbiamo cominciato a parlare di Omicidio stradale 13 anni fa, abbiamo iniziato a raccogliere le firme nel 2011 con le associazioni Lorenzo Guarnieri e Gabriele Borgogni fra 1.001 difficoltà, fra ostracismi di tutti i tipi, poi la spinta di tante associazioni di familiari e vittime della strada, dell’associazione Massimo Massimi e  la presa di coscienza del governo (questo) e di diversi parlamentari ha dato il colpo di reni finale.

Sì lo sappiamo appena il testo definitivo sarà pubblicato inizierà il fuoco ad alzo zero delle critiche: è una legge troppo debole! E’ una legge troppo dura! E’ una legge che si presterà a ripetuti ricorsi alla Corte Costituzionale! E’ una legge banchetto per avvocati,  periti e consulenti vari.  Può darsi sia tutto vero.
Ma oggi questo siamo riusciti a portare a casa di più non si poteva, Poi vedremo.

La legge sull’Omicidio stradale fa partire in automatico due whatsapp molto chiari. Uno di rispetto alle tante vittime della strada e loro familiari e il secondo ai bulli e violenti del volante per far capire che forse la ricreazione è finita, ora non si scherza più, finalmente il conto da pagare potrebbe essere salato.

Grazie di cuore a tutti quelli, soci e non, che ci hanno sostenuto in questi anni per questo risultato che nonostante i dubbi di tanti -  come abbiamo sempre pensato -  è arrivato ed è un giorno veramente storico: 21 gennaio 2016 anno bisestile (soprattutto per chi guida con violenza!)

Giordano Biserni ASAPS

Giovedì, 21 Gennaio 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK