Sabato 08 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su

Il fenomeno dei “Prestanome”, l'operazione “Bogus” e la frustrante realtà
Serve solo una legge: la polizia è pronta a disinfestare le strade dalle auto fantasma
Come i Ghostbusters

di Lorenzo Borselli

« Who you gonna call? Ghostbusters! » , dal film “Ghostbusters”, 1984


(ASAPS) – La cronaca nera stradale ha trasmesso un’altra incredibile puntata, che ci ricorda (nemmeno troppo da lontano) la filmografia splatter degli anni ’70 così cara a Tarantino e che ha come scenario le strade della capitale: il 27 maggio la fuga di un’auto dalla Polizia finisce male, con la macchina dei fuggitivi che piomba fuori controllo sulla folla in attesa alla fermata “Battistini”. Muore una donna filippina di 44 anni e 7 persone restano gravemente ferite, mentre escono illesi – e fuggono ancora, stavolta a piedi – gli autori dell’atroce “delitto”.
I tre, risultati poi tutti minorenni, scappavano a bordo di un’auto che gli sbirri e la mala definirebbero, eufemisticamente, “pulita”: intestata cioè a un prestanome incensurato...

>LEGGI L'ARTICOLO

da il Centauro n. 188


Un interessante articolo su un fenomeno che ancora non ha trovato una risoluzione definitiva. (ASAPS)

Giovedì, 26 Novembre 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK