Lunedì 18 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Guida sulla neve, ecco i consigli dell’ASAPS: tecnici, teorici e pratici
Ma prima di tutto, prudenza e consapevolezza

di Lorenzo Borselli*

(ASAPS) – Si dice che guidare sulla neve sia un po’ come andare sulle uova e bisogna dire che pochi modi di dire rendono così tanto l’idea: provate a immaginare di dover attraversare un pavimento fatto proprio di uova e riuscire, un passo dopo l’altro, ad essere così leggeri da non romperne nemmeno uno.
Ecco: guidare un veicolo a quattro o più ruote sulla neve e sul ghiaccio (e farlo bene), è davvero difficile. A bassa velocità e col veicolo in condizioni ottimali i problemi sono minimi, ma il deficit sensoriale che caratterizza una guida su asfalti bianchi o gelati è un’insidia che se sottovalutata può costare carissima.
Persino i conducenti dotati delle migliori pratiche, che siano piloti da corsa, istruttori o conducenti professionali, rischiano grosso quando eccedono nel concedere fiducia all’attrito pneumatico-neve/ghiaccio e in genere, quando un errore comporta una perdita di controllo del veicolo condotto, ripararvi diviene quasi impossibile.

 

>LEGGI L'ARTICOLO


da il Centauro n. 180

Venerdì, 06 Febbraio 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK