Venerdì 23 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
2013 Anno , I contromano ,... 20/03/2014

Osservatorio il Centauro – ASAPS
sui contromano anno 2013
309 episodi su strade e autostrade che hanno causato 21 morti  e 164 feriti. In incremento la percentuale di incidenti su autostrade e superstrade 43%
Praticamente uguale il numero delle vittime, in calo i feriti rispetto al 2012
Protagonisti dei contromano 20,4% ubriachi,  18% stranieri, 14% anziani

(ASAPS) L’anno 2013 ha visto nuovamente aumentare il numero degli episodi di contromano che, purtroppo, continuano a funestare e mietere vittime tra quanti viaggiano su strade e autostrade italiane.
Se infatti nel 2012 si sperava in una controtendenza registrando un calo rispetto l’anno precedente, nel 2013 gli episodi di contromano con conseguenze fisiche alle persone o quelli bloccati dalle forze di polizia e certificati, registrati nell’Osservatorio il Centauro – ASAPS, hanno avuto un incremento del +3,69% passando dai 298 episodi del 2012 a 309 nel 2013.

 

Di questi contromano 133 (43%)  si sono verificati in autostrade e strade a carreggiate separate, in aumento quasi del 12% rispetto ai 119 del 2012, ma inferiore del 32% rispetto alla percentuale avvenuta nelle strade ordinarie (57%).

 

Gli episodi mortali sono stati complessivamente  20 (6,5%) nei quali 21 persone hanno perso la vita; nel 2012 registrammo invece soltanto un episodio in più (21) con 24 decessi.
La diminuzione della mortalità, in ragione di questa concomitanza di numeri fra gli episodi, è pari a -12%.

 

I feriti per i contromano del 2013 sono stati 164, mentre l’anno prima furono 186 e, anche in questo caso, l’Osservatorio ASAPS segnala una diminuzione dell’11,83%.
Dei 309 episodi registrati 244 si sono verificati di giorno (79,0%) e 65 di notte (21,0%).
E’ stata accertata l’ebbrezza da alcol o l’uso di stupefacenti  in 63 conducenti coinvolti pari al 20,4% del totale in diminuzione rispetto ai 67 episodi del 2012.  10 i conducenti sotto l’effetto di droga, 15,9% del totale degli ebbri,  uno in meno rispetto al 2012.

 

Numerosi anche i contromano conseguenza di operazioni di P.G. (conducenti inseguiti dalle forze di polizia), 66 episodi, pari al 21,4%.
Le donne che hanno guidato contromano sulle strade italiane sono state 37 (12%), stessa percentuale registrata nel 2012. Gli anziani sono coinvolti nel 14,2% degli episodi e sono in diminuzione rispetto alla percentuale del 2012 (16%), mentre gli stranieri nel 2013 guidavano il veicolo contromano in 56 casi, pari al 18,1% del totale e in diminuzione del -27% rispetto ai 77 del 2012.

 

Altro dato significante rilevato dall’Osservatorio “Contromano” ASAPS riguarda la percentuale dei contromano nei quali l’impatto e le successive gravi conseguenze sono stati evitati dall’intervento delle forze di Polizia intervenute, a volte anche con manovre che hanno messo a rischio la vita degli operatori stessi.
Gli uomini in divisa sono riusciti ad evitare 103 scontri frontali pari al 33,3% del totale degli episodi certificati come esistenti e non solo segnalati, perché in quel caso la cifra sarebbe stata molto più elevata. Tre volte su 10 le pattuglie e gli operatori sono intervenuti in tempo salvando certamente parecchie vite umane.

 

Le Regioni che si segnalano per il maggior numero di contromano registrati sono la Lombardia e il Veneto con 38 eventi, l’Emilia Romagna con 31, la Sicilia 24, la Toscana 23, la Puglia 22, Campania 21, Lazio 18, Piemonte 15, pari merito Liguria Sardegna e Marche con 14 episodi, 10 in Abruzzo, 9 in Umbria, 6 episodi sia in Friuli V.G. che in Calabria, 3 nel Trentino, 2 in Molise, 1 in Valle d’Aosta e, fanalino di coda ma in questo caso in cima alla classifica dei virtuosi la Basilicata con 0 episodi. (ASAPS)


Forlì, lì 20 marzo 2014

Giordano Biserni
Presidente ASAPS

 

OSSERVATORIO “CONTROMANO“ REPORT 2013
Copyright © ASAPS 2001-2013 tutti i diritti riservati

TOTALE EVENTI:

309

100,0%

NOTTURNI

65

21,0%

DIURNI

244

79,0%

CARREGGIATE SEPARATE

133

43,0%

ORDINARIE

176

57,0%

OPERAZIONI DI PG

66

21,4%

EBBREZZA (*)

63

20,4%

PRESENZA DI DROGA (**)

10

15,9%

PSICHIATRICI

3

1,0%

ANZIANI

44

14,2%

STRANIERI

56

18,1%

EPISODI FANTASMA

14

4,5%

DONNE

37

12,0%

MORTALI

20

6,5%

CON FERITI

87

28,2%

VITTIME

21

-

FERITI

164

-

BLOCCATI DA FFPP

103

33,3%

 

 

 

(*) la fattispecie riguarda anche l’assunzione di sostanze stupefacenti
(**) Il dato è confrontato con quello generale delle ebbrezze

 

 

Episodi contromano anno 2013 suddivisi per regioni

Elaborazione il Centauro – Asaps ©
*Il totale delle percentuali non è perfettamente pari a 100 a causa degli arrotondamenti.

 

Liguria

14

4,5%

Emilia Romagna

31

10,0%

Toscana

23

7,4%

Lazio

18

5,8%

Lombardia

38

12,3%

Piemonte

15

4,9%

Sicilia

24

7,8%

Sardegna

14

4,5%

Veneto

38

12,3%

Puglia

22

7,1%

Marche

14

4,5%

Trentino A.A.

3

1,0%

Campania

21

6,8%

Valle D’Aosta

1

0,3%

Umbria

9

2,9%

Friuli V.G.

6

1,9%

Molise

2

0,6%

Calabria

6

1,9%

Abruzzo

10

3,2%

Basilicata

0

0,0%

Totale

309

100,0%

 

 

 




Giovedì, 20 Marzo 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK