Lunedì 27 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Altri osservatori , Editoriali ,... 15/10/2013

Incidenti plurimortali nei primi nove mesi del 2013
Report il Centauro - ASAPS sugli incidenti gravissimi con due o più vittime
97 incidenti con 251 morti. 82 con 2 vittime, 10 con 3 vittime, 3 con 4 vittime, 2 con più di 4 vittime

Il pullman precipitato da un viadotto lungo l'autostrada A16 lo scorso 28 luglio - Foto da repubblica.it

(ASAPS) Si parla spesso di incidenti stradali gravi o gravissimi. Per dare un’idea di quanti siano gli incidenti della strada devastanti o che sfiorano una strage, l’ASAPS ha istituito un nuovo osservatorio che registra tutti gli incidenti con almeno due vittime nello scontro.
Il numero complessivo degli incidenti plurimortali registrati dall’Osservatorio nei primi nove mesi del 2013 è di 97 scontri fatali con una duplice mortalità nel maggior numero di schianti fino ad arrivare alle 40 vittime del tragico incidente del luglio scorso sulla A16 ad Avellino,  per un totale di 251 decessi complessivi.

 

Nel dettaglio si sono contati 82 incidenti con 2 vittime, 10 incidenti con 3 vittime, 3 incidenti con 4 vittime e 2 incidenti con più di 4 vittime compreso quello della A16 ad Avellino.
39 incidenti plurimortali sono avvenuti al nord, 18 al centro e 40 al sud.
Sulle autostrade si sono contati 22 incidenti plurimortali con 84 morti, sulle statali e provinciali 59 incidenti plurimortali con 130 morti, nelle aree urbane 16 impatti con 37 morti.
Negli incidenti plurimortali hanno perso la vita 14 bambini.

 

Sono stati 84 gli incidenti che hanno coinvolto veicoli a 4 ruote o veicoli pesanti, 13 hanno coinvolto motocicli, fra le vittime dei pluri anche 6 pedoni.
Il maggior numero di incidenti plurimortali è avvenuto di notte da mezzanotte alle 6 del mattino con 28 episodi.
Le regioni che hanno registrato il maggior numero di incidenti gravi sono la Lombardia con 12, la Campania e la Puglia con 9, l’Emilia Romagna e la Calabria con 8 e il Veneto con 7.
Un solo plurimortale in Basilicata e Molise.


Forlì, lì 15.10.2013


Giordano Biserni
Presidente ASAPS

 


 

Martedì, 15 Ottobre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK