Giovedì 11 Agosto 2022
area riservata
ASAPS.it su
Editoriali 18/09/2013

C'è un'altra nave da raddrizzare,
dacci una mano Nick Sloane
E' della “costa Cara” il suo nome è Sicurezza

Foto di repertorio dalla rete

Chiediamo soccorso a un Nick Sloane della politica con tutta la sua squadra. Qui c'è un'altra nave molto inclinata da raddrizzare è della compagnia “costa Cara” il suo nome è Sicurezza. Sì si è molto inclinata per l' indifferenza alla sicurezza in questo paese. Alle sicurezze, quelle che minacciano la vita con aggressioni e femminicidi giornalieri, quelle che ci fanno subire reati predatori nella quasi totale impunità di ladri e rapinatori, quella che minaccia la nostra vita sulle strade con ubriachi seriali. E pensare che prima delle elezioni tutti ne parlavano.

 

L'equipaggio della Sicurezza è sempre più scarso, sempre più anziano e con pochissimi mezzi. C'è scarsissimo coordinamento fra i marinai in divisa. Quelli del terzo ponte non sanno quello che fanno al primo ponte, quelli del secondo nulla sanno di quello che succede al quarto.
Qui non c'è un capitano Schettino che sbaglia manovra, ma è proprio l'armatore della “costa Cara” che dimostra indifferenza per la nave Sicurezza da molti, troppi anni. E se non riprende il largo la nave Sicurezza saranno scogli pericolosi anche per le navi Lavoro, Scuola, Giustizia.
Gli ingegneri bravi della Sicurezza li abbiamo, abbiamo anche i  Nick Sloane nostrani. Purtroppo l'armatore non vede o fa finta di non vedere.
Solo che se questa nave affonda o va alla smantellazione, sopra ci siamo tutti, armatori compresi.


 
Giordano Biserni
Presidente ASAPS

Mercoledì, 18 Settembre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK