Sabato 15 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Sbirri Pikkiati 16/09/2013

Un fine settimana ricco di Sbirri Pikkiati
Per chi si vuole fare un'idea di come funzionano le cose, forniamo una sintesi delle legnate incassate dalle forze di polizia con gli episodi che finiranno nell'archvio Sbirri Pikkiati dell'ASAPS

(ASAPS) Ecco una sintesi neppure completa delle delicatezze usate con le forze di polizia in questo fine settimana. Questo report si è fermato al pomeriggio di domenica per cui è incompleto.

 


Ivoriano aggredisce carabinieri Otto reati in poche ore: arrestato
VITERBO 15.09.2013 - Violenza continuata plurima, resistenza, minaccia aggravata e lesioni a pubblico ufficiale, atti osceni in luogo pubblico, porto e detenzione di arma da taglio, danneggiamento e violazione di domicilio: è il carnet di reati che un ivoriano di 23 anni è riuscito a collezionare in una sola sera. Ieri pomeriggio i carabinieri di Bassano Romano, in provincia di Viterbo, lo hanno arrestato. L'uomo, pluripregiudicato, stava girando seminudo nelle vie del paese della Tuscia, quando poi è entrato in un giardino privato. I militari lo hanno deferito in stato di libertà per atti osceni e violazione di domicilio. Ma una volta all'interno della caserma della Compagnia di Ronciglione per la fotosegnaletica, è riuscito a fuggire procurando anche lesioni a due carabinieri. Nella fuga è riuscito a impossessarsi di un grosso coltello da cucina, con cui poi si è scagliato contro i militari che lo avevano nel frattempo rintracciato. C'è stata una nuova colluttazione, in seguito alla quale altri carabinieri hanno riportato lesioni. Tutti i militari sono stati poi visitati all'ospedale Sant'Anna di Ronciglione, mentre l'uomo è stato infine portato al carcere di Mammagialla a Viterbo.
 
Fonte della notizia: ilgazzettino.it

 



 
Aggredisce autista Arst e carabinieri
Invitato a non fumare sul bus sferra pugno al volto a militare

CAGLIARI, 15 SET - Ha aggredito l'autista di un pullman dell'Arst che lo aveva invitato a non fumare sul mezzo e poi ha assestato un pugno in faccia ad un carabiniere intervenuto per calmarlo. In manette per resistenza a pubblico ufficiale è finito Simone Cara, di 33 anni, di Sestu. Mentre si trovava sul bus che percorreva viale Monastir si è scagliato contro l'autista che lo aveva rimproverato, e poco dopo contro un militare che, colpito con un pugno, è caduto per terra e guarirà in 15 giorni.
 
Fonte della notizia: ansa.it

 



 
In fuga contromano dopo alt degli agenti, 25enne arrestato
Guidava senza patente. Fuggito a piedi in viale Isonzo, è stato difeso da alcune persone

14.09.2013 - Non si è fermato all'alt degli agenti di una volante della Questura di Catanzaro ed ha tentato la fuga percorrendo alcune strade contromano, ma alla fine è stato fermato ed arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Come riportato dall'Ansa, Marco Bevilacqua, 25 anni, che guidava senza patente, vistosi raggiunto, ha provato a fuggire a piedi verso casa, in viale Isonzo, ma è stato preso nonostante l'intervento in sua difesa di una ventina di persone che hanno minacciato gli agenti.
 
Fonte della notizia: catanzaroinforma.it

 



 
Multa per il cane che sporca: il padrone morde i vigili
Incredibile quanto accaduto ad Avellino dove un uomo ha aggredito, con morsi e graffi, due vigili urbani che gli stavano facendo una multa perché il suo cane aveva sporcato nelle aiuole

AVELLINO 14.09.2013 - Il cane sporca nelle aiuole, nonostante il divieto. E il padrone, sì il padrone non il cucciolo, morde i vigili urbani che gli stano facendo la multa. E' questo, in estrema sintesi, quanto successo in pieno centro ad Avellino dove due agenti sono stai aggrediti da un uomo il cui cane aveva sporcato fuori dalle aree adibite. Secondo quanto ricostruito, i vigili sono entrati nel parco nel tentativo di identificare il trasgressore che, una volta scoperto, li ha "accolti" con calci e graffi. Poi, giusto per non farsi mancare nulla, il padrone del cane ha morso uno dei poliziotti ad un braccio.  Risultato: l'aggressore è stato processo per direttissima e condanna a undici mesi e dieci giorni di obbligo firma.
 
Fonte della notizia: today.it

 



 
Pugno in faccia alla vigilessa Un giovane finisce in manette

14.09.2013 - Ha sferrato un pugno in pieno volto alla vigilessa intervenuta al Palazzo del Comune per impedire un'aggressione. Protagonista dell'episodio, avvenuto mercoledì a Trezzo sull'Adda, un diciannovenne del posto che è stato poi arrestato. Secondo la ricostruzione della polizia locale, verso le 18, la vigilessa è intervenuta dopo essere stata chiamata dal personale dei Servizi sociali per la presenza nell'atrio del municipio di un uomo, U. S., che appariva agitato e in stato confusionale. L'agente di polizia locale ha richiesto l'intervento del 118 e lo ha accompagnato all'esterno per attendere l'ambulanza. Dopo pochi istanti sarebbe arrivato il diciannovenne – D. S., italiano già noto alle forze dell'ordine – manifestando la chiara volontà di picchiare l'uomo.  L'agente ha imposto al giovane di fermarsi, ricevendo per tutta risposta un pugno al volto. Il diciannovenne ha poi sferrato diversi pugni anche a all'ex convivente della madre, con cui vi era dell'astio.
 
Fonte della notizia: ecodibergamo.it

 



 
Calci e pugni ai carabinieri Arrestati due giovani cosentini
I due sono stati rintracciati e inseguiti mentre erano su un ciclomotore senza targa e assicurazione e condotto senza patente. Una volta raggiunti hanno reagito aggredendo i militari che sono rimasti contusi. Recuperati anche due coltelli di genere vietato

ACRI (CS) 14.09.2013 - Guidavano un ciclomotore senza patente, senza assicurazione e senza targa, e quando i carabinieri sono riusciti a bloccarli dopo un inseguimento, hanno reagito con calci e pugni. E' accaduto ad Acri (Cosenza), in contrada Foresta. In manette sono finiti Michele De Cicco Giovagnone, 20 anni, e Alfonso Scarcella, 23 anni, entrambi residenti a Corigliano Calabro, disoccupati e già noti alle forze dell'ordine. Dopo avere bloccato i due, i carabinieri hanno anche rinvenuto due coltelli a serramanico. Per i due militari è stato necessario anche ricorrere alle cure mediche. I controlli erano scattati dopo che alcune persone avevano segnalato la presenza di due persone su un ciclomotore che bussavano alle abitazioni per chiedere informazioni.
 
Fonte della notizia: ilquotidianoweb.it

 



 
Si schianta contro la rotatoria in via Allende e aggredisce i poliziotti
Denunciato un 31enne salernitano per guida in stato di ebbrezza alcolica, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale. È accaduto la notte scorsa all' incrocio con via Wenner

SALERNO 14.09.2013 - E' stato denunciato un 31 enne salernitano per guida in stato di ebbrezza alcolica, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale. È avvenuto quando equipaggi alcune volanti della Polizia sono intervenute in via Salvatore Allende, all’ incrocio con via Wenner, in seguito alla segnalazione di un incidente stradale. Giunti sul posto i poliziotti hanno trovato un'autovettura Fiat Punto ribaltata, che dopo aver urtato la rotatoria era andata a collidere contro un muro di recinzione (Foto dal web). Poco distante, è stato trovato un uomo sanguinante che tentava di allontanarsi dal luogo del sinistro stradale. Bloccato, è stato identificato per G.P. di 31 anni , il quale è risultato essere il conducente dell'autovettura incidentata. Mostrando l'uomo segni di ebbrezza, è stato invitato a sottoporsi sia alle cure mediche e sia agli accertamenti previsti, ma ha rifiutato iniziando ad inveire brutalmente contro gli agenti.
 
Fonte della notizia: salernotoday.it

 



 
Via Tripoti, tenta di investire carabiniere e fugge: denunciato
Un 41enne originario della provincia di Potenza è stato denunciato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale. L'uomo, infatti, ha tentato di investire un militare

PESCARA 14.09.2013 - Era in compagnia di un pregiudicato sottoposto ai domiciliari, e quando i carabinieri che stavano effettuando un controllo lo hanno avvicinato, è scappato a bordo di un'auto tentando di travolgere un carabiniere. Per questo, un 41enne originario della provincia di Potenza è stato denunciato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. E' stato fermato a Silvi. L'episodio è avvenuto in via Tripoti. L'altro uomo, invece, è stato arrestato per evasione dai domiciliari e processato per direttissima. Denunciato invece a Montesilvano un romeno dei 19 anni che viaggiava in bici con una tenaglia. Anche in questo caso l'uomo non si è voluto fermare all'alt.
 
Fonte della notizia: ilpescara.it

 

 

Qui i dati dei primi sei mesi del 2013

> Osservatorio “Sbirri pikkiati” primo semestre 2013

Sulla strada sono ancora botte per le forze di polizia

Nei primi sei mesi 1.233 le aggressioni fisiche alle divise durante i controlli (+2,2%), una ogni 4 ore. 
L'ebbrezza da alcol o droghe, protagonista nel 32,6%  dei casi con  402  episodi
Gli stranieri,  coinvolti nel  39,3%  degli attacchi, nel primo semestre del 2012 erano al 46%

Nel 25,6% dei casi usate armi proprie o improprie (compreso il veicolo stesso)

Lunedì, 16 Settembre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK