Giovedì 17 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su
2012 Primo Semestrale , Report ,... 06/06/2012

Ancora un dato sorprendente
Nel mese di maggio le morti verdi hanno superato i decessi sulle autostrade
18 vittime sull’intera rete autostradale e  21 decessi invece  in incidenti con trattori agricoli

(Asaps) Il mese di maggio 2012 è stato positivo per gli incidenti sulle autostrade italiane. Sono stati solo 14 i sinistri  mortali sull'intera rete  di 6.500 km, rispetto ai 16 dello scorso anno.  Anche se le vittime sono state 18 a causa del gravissimo incidente del pullman dell'associazione Carabinieri  del 5 maggio scorso sulla A13 nel quale si contarono 5 decessi. 
Nello stesso mese di maggio le morti verdi per incidenti con trattori agricoli sono state 21, quasi il 17% in più rispetto alle vittime degli incidenti in autostrada. Incidenti che ovviamente sono stati molto più numerosi, ben 2.257 rispetto ai 44 eventi con feriti o vittime che si sono contati nei campi o nelle loro vicinanze.
Anche nel maggio del  2011 gli incidenti dei campi con 22 vittime superarono quelli della rete autostradale con 17 decessi.
E’ sorprendente e molto positivo constatare che dove circolano milioni di vetture e centinaia di migliaia di veicoli pesanti al giorno, il numero dei lenzuoli bianchi stesi, in alcuni mesi è inferiore al numero delle vittime che si contano sui campi. Il merito va sicuramente ad una maggiore disciplina, ai controlli di polizia, al Tutor, a una maggiore informazione, a un miglioramento delle strutture. Certamente in questi primi mesi del 2012 può avere inciso anche la diminuzione del traffico, causa crisi economica.
Questo dato generale della sinistrosità rende comunque  oggettivamente imbarazzante il confronto con i dati, invece drammatici, degli incidenti sui campi e delle morti verdi.

Nel quinto mese dell’anno sono stati monitorati 44 incidenti col coinvolgimento di trattori agricoli, 8 (18%) sono avvenuti su strade prossime ai campi, mentre 36 (82%) hanno visto come teatro i campi, i boschi, i frutteti, in sostanza l’ambiente classico del lavoro degli agricoltori. Nei 44 sinistri, secondo i dati dell’osservatorio il Centauro - Asaps, hanno perso la vita 21 persone, ad aprile le vittime furono 11, a maggio 2011 furono 22. Delle persone decedute 19 erano i conducenti del mezzo agricolo, e 2 i terzi coinvolti.
Cinque eventi sono avvenuti di notte e 39 di giorno. In 19 casi (43%) il conducente era un anziano over 65.
Insomma il dato generale ci conferma ancora  l’esigenza di mirati e specifici interventi per la sicurezza anche sui campi nei quali i nostri agricoltori pagano un prezzo veramente drammatico. Servono anche per questo segmento formazione e informazione e regole rigide per la sicurezza passiva.
 
Forlì, lì 6 giugno 2012
 
Giordano Biserni
Presidente ASAPS
 

 

> I dati delle Morti Verdi nel 2011

 

 

 

 

 

Mercoledì, 06 Giugno 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK