Giovedì 06 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Comunicati stampa 19/12/2011

Sicurezza stradale
Una delegazione cinese incontra l’Asaps
Grande stupore dei cinesi  sul funzionamento e l’efficacia del Tutor nelle autostrade

Scambio di omaggi fra il presidente Asaps e il capo delegazione cinese

Una delegazione cinese della direzione amministrativa dei trasporti pubblici della provincia dello Shanxi, composto da sei funzionari pubblici, ha incontrato presso l’Hotel Globus di Forlì, una delegazione dell’Asaps – l’Associazione Sostenuitori Amici della Polizia Stradale – presieduta dal presidente dell’associazione, Giordano Biserni.
La delegazione estera, interessata a valutare i fenomeni infortunistici e sopratutto le strategie di contrasto adottate nel nostro Paese per ridurre l’incidentalità stradale, ha come obiettivo quello di trasferire le buone pratiche italiane di sicurezza stradale su analoghi contesti territoriali cinesi.
Il presidente dell’Asaps ha dapprima illustrato l’intera situazione europea, per poi dare ampia spiegazione di quel che avviene sulle strade urbane ed extraurbane del nostro Paese ed all’interno dei centri abitati, fornendo i dati più recenti della sinistrosità stradale che in Italia conta ancora 4.090 vittime l’anno. Certo un numero minimo rispetto alle oltre 90.000 vittime del paese della Grande Muraglia ma che conta però un miliardo e 300 mila abitanti.

 

 

La delegazione cinese
con il presidente Asaps e i consiglieri nazionali
Roberto Rocchi e Stefano Bravi
Alcuni componenti la delegazione prendono appunti

 


Nell’incontro, durato circa due ore, hanno suscitato particolare interesse nella delegazione cinese i dati relativi all’abbassamento dell’incidentalità stradale sulle autostrade (12.079 incidenti con 376 morti e 20.667 feriti nel 2010), con particolare riferimento all’innovativo sistema di controllo rappresentato dal „Tutor“. In tal senso la delegazione dell’Asaps ha mostrato un video che ha potuto mettere in luce le modalità di rilevamento della velocità dei veicoli e le peculiarità del sistema italiano di misurazione della velocità media. La delegazione cinese ha voluto approfondire quasto argomento con domande specifiche sul funzionamento del  brevetto di Autostrade per l’Italia e sui positivi risultati che sono stati conseguiti ai fini della sicurezza, dimostrando stupore e soddisfazione.
L’incontro ha toccato poi i temi connessi con l’abuso di alcol e l’incidentalità dei motociclisti e dei pedoni. Analogo interesse è stato riservato anche alle modalità di contestazione delle violazioni, ben enunciate da Giordano Biserni attraverso la spiegazione della duplice possibilità ricorsuale al prefetto o al giudice di pace.
Alla fine dell’incontro c’è stato uno scambio di doni fra le due delegazioni. L’Asaps ha offerto ad ognuno agli ospiti una copia del Codice della Strada italiano con tutta la segnaletica prevista dal Regolaento e testi sula sicurezza stradale.  Gli ospiti hanno regalato alcuni prodotti tipici dell’artigianato cinese.

 

 


Forlì, 19.12.2011

L’ufficio stampa ASAPS

Lunedì, 19 Dicembre 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK