Giovedì 23 Maggio 2024
area riservata
ASAPS.it su
Morti Verdi 12/04/2011

Morti verdi
Un fine settimana tragico anche nei campi!
Continua la strage nelle campagne
In due giorni 4 morti e due feriti gravi

Nei soli primi 3 mesi del 2011 65 incidenti con 38 morti e 30 feriti

 

 

32459

Foto dalla rete

 

(Asaps) Avevamo pubblicato pochi giorni fa i report degli incidenti con trattori agricoli nel primo trimestre 2011 con dati preoccupanti: 68 incidenti con 38 morti e 30 feriti.
E già in questo fine settimana dobbiamo tornare sull’argomento. L’Osservatorio il Centauro - Asaps ha dovuto registrare un’altra serie incredibile di incidenti con macchine agricole. In soli due giorni di grande sole e di relax del week end abbiamo contato 6 incidenti gravi con 4 morti e 2 feriti gravi. Una volta il lunedì davamo la conta solitamente delle stragi del sabato sera e dei troppo motociclisti che perdono la vita sulle strade. Ora dobbiamo richiamare l’attenzione anche sulle stragi Verdi.
Ci auguriamo che le autorità comincino ad occuparsi con molta attenzione a questo incredibile segmento della sinistrosità su ruote. L’Asaps lancia un appello perché si intervenga con forti campagne comunicative ed informative per frenare questa mortalità che decapita le energie dei nostri campi. Non è possibile continuare a pagare un prezzo così elevato nelle nostre campagne, dove tanta gente lavora con passione e a volte senza adottare le necessarie cautele.
Nei primi tre mesi del 2011, l’Osservatorio Asaps sugli incidenti con trattori coinvolti ha registrato
65 episodi, 18 (+38,3%) in più rispetto allo stesso periodo del 2010. Crescono anche le vittime passate da 25 a 38, con un incremento del 52%. Dei 65 eventi, 38 (58,5%) si sono verificati al nord, 12 (18,5%) al centro e 15 (23%) al sud. La maggior parte dei sinistri è avvenuta fuori strada, in sostanza l’ambiente classico del lavoro degli agricoltori, dove si sono verificati 49 episodi (75,4%), mentre 16 hanno avuto come scenario la strada. Nei 65 sinistri hanno perso la vita 38 persone e 30 sono rimaste ferite. Delle 38 vittime, 31 erano i conducenti del mezzo agricolo, 1 il trasportato e 6 terzi coinvolti. Dei 30 feriti, invece, 20 erano i conducenti del trattore e 10 terzi coinvolti. La maggior parte degli incidenti si è verificata nelle ore diurne, 60 episodi che rappresentano il 92,4% del totale; solo 5 sono avvenuti di notte. In 30 casi erano coinvolti anziani over 65. Nello stesso periodo del 2010 l’Osservatorio registrò 47 episodi che causarono 25 morti e 41 feriti. Dei 47 eventi 45 avvennero di giorno e 2 di notte, 31 si verificarono fuori strada e 16 su strada. Delle 25 vittime, 22 erano i conducenti del mezzo agricolo, 1 trasportato e 2 terzi coinvolti. Dei 41 feriti, 17 erano i conducenti del mezzo e 24 terzi coinvolti. (ASAPS)


Incidenti ai trattori agricoli
L’Osservatorio il Centauro-Asaps ha registrato un forte incremento nei primi tre mesi del 2011 rispetto al 2010
Monitorati 65 episodi che hanno causato 38 vittime e 30 feriti

Nel primo trimestre del 2010 furono registrati 47 episodi, con 25 vittime e 41 feriti

Gli anziani coinvolti nel 46% degli episodi

 

Sotto gli incidenti nei campi in questo week-end

Tragedia nelle campagne di Orgosolo Veterinario schiacciato dal trattore

Un veterinario di Orgosolo, Gesuino Marrosu di 47 anni, è morto schiacciato dal trattore sul quale stava lavorando nel podere di sua proprietà.

09.04.2011 - Marrosu aveva una passione particolare per la campagna, a cui si dedicava nei momenti liberi dal lavoro. Come ieri, quando si è recato nel podere di famiglia nelle campagne di Locoe, fra Nuoro e Orgosolo, dove accudiva anche il bestiame. La tragedia è accaduta all’improvviso: il trattore si è ribaltato schiacciando Gesuino Marrosu . Nelle vicinanze si trovava anche il secondogenito del professionista, di appena sette anni, che si trovava in campagna col padre. Il piccolo ha capito subito la gravità della situazione e, con una grande forza d’animo, ha dato l’allarme.


Fonte della notizia: unionesarda.it


Il trattore si ribalta, trasportato a Siena col Pegaso: è grave

di Alessandro Veltroni

LATERINA (AR) 10.04.2011 - Imprigionato sotto il trattore che si è ribaltato. E’ in gravi condizioni un uomo di Laterina, F.L., 80 anni, trasportato al pronto soccorso delle Scotte di Siena con il Pegaso. Tutto è successo nella mattinata di oggi a Laterina, in Via Vecchia Aretina. L’anziano, che risiede proprio nella cittadina valdarnese, stava lavorando nei campi, quando, per cause ancora in via di accertamento, il mezzo che stava guidando si è ribaltato. F.L. è rimasto bloccato e non è riuscito a uscire. Per liberarlo si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. I sanitari giunti sul posto, resisi conto della gravità della situazione, hanno chiamato l’elisoccorso della Regione Toscana, che però è dovuto atterrare ad Indicatore a causa della nebbia che impediva ogni manovra a Laterina. Folle corsa in ambulanza per l’uomo, che è giunto al pronto soccorso in codice rosso. I medici gli hanno riscontrato un trauma toracico e addominale.

Fonte della notizia: arezzonotizie.it


Il trattore si ribalta e lui muore per le ferite riportate

ORTONA 09.04.2011 - Un uomo 43enne di origini romene, Pavel Berbece, da tempo residente a Ortona, e’ morto nel pomeriggio di oggi per i traumi riportati da un incidente sul lavoro nei campi verificatosi intorno alle 13. Berbece stava lavorando in un terreno di sua proprieta’ a bordo di un trattore sul crinale di una ripida scarpata. Dalla sommita’ ha perso il controllo del trattore che si e’ ribaltato precipitando rovinosamente lungo la china. L’uomo, dopo essere stato sbalzato, e’ ricaduto sul mezzo stesso. I soccorritori del 118 lo hanno trasportato in gravi condizioni presso l’ospedale di Ortona ma, in considerazione delle lesioni riscontrate, si era deciso per il suo trasferimento all’ospedale di Teramo. Pavel purtroppo pero’ non ce l’ha fatta ed e’ deceduto intorno alle 16. Sulla dinamica dell’incidente sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri di Ortona.

Fonte della notizia: .leggimi.eu


Muore schiacciato dal trattore

La vittima è un ottantenne di Salvarosa: potrebbe aver lasciato il mezzo in folle

di Matteo Ceron

CASTELFRANCO (TN) 09.04.2011 – È morto schiacciato sotto al peso del suo trattore Angelo Guidolin, 80 anni. L’uomo è deceduto giovedì verso le 19. Era uscito nei campi di sua proprietà con il trattore come fatto chissà quante altre volte. Solo che qualcosa è andato storto. Il mezzo gli è passato sopra uccidendolo sul colpo. L’uomo potrebbe aver lasciato il trattore in folle, che si sarebbe mosso investendolo e non lasciandogli scampo. Anche se non è escluso che l’anziano possa essere stato colto da malore cadendo a terra per poi esser investito. A ritrovare il corpo è stato il figlio. Non riuscendo a rintracciare il padre telefonicamente e non trovandolo neppure a casa (la moglie, Maria Daminato, si trovava in ospedale) ha deciso di andare sui campi a vedere: purtroppo l’anziano era già privo di vita. Il pensionato risiedeva in via Busa a Salvarosa con la moglie. La disgrazia è avvenuta poco distante da casa, in via Gabotto, sempre a Salvarosa. Oltre alla moglie lascia anche quattro figli, Armando, Cristina, Paolo e Ivana, dieci nipoti e tre pronipoti.

Fonte della notizia: oggitreviso.it


Cividate, schiacciato dal trattore

09.04.2011 - Il corpo senza vita di un uomo residente a Cividate Camuno, nel Bresciano, Giovanni Cucchini, è stato rinvenuto venerdì sera in un campo in località Bardisone. L’allarme era scattato in mattinata dopo che l’uomo, 55 anni, non si era presentato al lavoro. I carabinieri di Breno e i vigili del fuoco hanno perlustrato una vasta zona, fino al campo in montagna che l’agricoltore coltivava per hobby. Lì lo hanno ritrovato, oramai cadavere, schiacciato sotto il trattore che stava utilizzando per i lavori. A causare la morte del 55enne è stato molto probabilmente il ribaltamento del mezzo agricolo. Secondo le prime ricostruzioni, l’incidente dovrebbe risalire a giovedì, e quindi il corpo sarebbe rimasto nel campo per 24 ore prima del ritrovamento. L’uomo, scapolo, viveva con il fratello in via Pieve a Cividate.

Fonte della notizia:


Trattore si ribalta e schiaccia il guidatore che ha le gambe fratturate. E’ successo a Montaldo Mondovì

In mattinata, alle 8.45. Subito è scattato l’allarme rosso, poi fortunatamente rientrato

MONDOVI’ (CN) 09.04.2011 - Incidente sul lavoro stamattina a Montaldo Mondovì. Un uomo, G.C. 76 anni, residente in paese, è stato schiacciato dal trattore sul quale si trovava. Il fatto è avvenuto intorno alle 8.45 ed in un primo tempo sembrava che la situazione fosse molto grave, tanto da far intervenire l’elicottero "Charlie Eco" del 118. Una volta giunti sul posto, però, fortunatamente i medici hanno riscontrato che allo sventurato protagonista era, tutto sommato, andata bene: trasportato all’ospedale Santa Croce di Cuneo gli è stata riscontrata la frattura di entrambi gli arti inferiori, ma non c’è stato sfondamento della cassa toracica.

Fonte della notizia: targatocn.it


 

Rimini, finisce sotto le lame della zappatrice: 66enne in condizioni disperate 

RIMINI - E’ finito con le gambe sotto le lama della zappatrice mentre stava arando l’orto di casa. Un pensionato di 66 anni, A.P. le sue iniziali, si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale ’Maurizio Bufalini’ di Cesena, dove sta lottando tra la vita e la morte. L’incidente si è verificato domenica mattina, poco prima delle 13 in via Altobelli Argentina. Per cause ancora in via d’accertamento, la macchina ha prima ’risucchiato’ la gamba destra e poi quella sinistra. Le urla del 66enne ha richiamato le attenzioni dei vicini di casa e dei familiari che hanno chiesto l’intervento del ’118’. Sul posto sono intervenuti i sanitari con un’ambulanza e l’elimedica e i Vigili del Fuoco che hanno liberato il pensionato dalle lame della zappatrice. Dopo esser stato stabilizzato, è stato trasportato con l’elicottero al nosocomio cesenate, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Le condizioni dell’uomo sono disperate: a rischio l’amputazione della gamba destra.

Fonte della notizia: romagnaoggi.it

 

 

Martedì, 12 Aprile 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK