Domenica 08 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Emilia-Romagna 19/09/2007

Forlì - Segnaletica verticale “Incrocio con Precedenza a Destra”

Viene frainteso il segnale di “Precedenza a Destra” con “Incrocio Pericoloso”



15145


Segnaletica verticale “Incrocio con Precedenza a Destra”

Da moltissimi anni gli automobilisti italiani hanno frainteso il segnale di “Precedenza a Destra” con “Incrocio Pericoloso”.
Di fatto, sebbene quest’ultimo non sia mai stato considerato tale dal Codice della Strada, credo quasi tutti gli Uffici Tecnici di Segnaletica hanno invaso le strade italiane di una segnaletica sbagliata.
La svista ha coinvolto tutta l’Italia per anni, soprattutto le strade provinciali del centro sud d’Italia.

Quest’estate 2007 ho potuto vedere che finalmente nella Provincia di Lecce la vecchia segnaletica di Dare Precedenza a Destra è stata sostituita da quella con “Diritto di Precedenza” come da foto in allegato.
E’ confortante per i cittadini assistere ad un servizio corretto, così come è sconfortante vedere che proprio dagli addetti ai lavori ha talvolta origine il caos!
Altro segnale che merita di essere preso nel mirino, in alcune realtà italiane, è quello di Strade Residenziali.
In seguito a questa lettera di ennesima segnalazione, mi auguro che Forlì segua l’esempio di Lecce e di moltissime città del nord, dove questa segnaletica è stata sostituita ormai da tempo.

Probabilmente c’è qualcosa che mi è sfuggito in questo commento, …forse!
In ogni caso, confido nella capacità di confronto dei destinatari.
Grazie per l’attenzione.

    
Prof. Antonio Morgagni

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Riteniamo di dover condividere appieno l’osservazione del prof. Morgagni.
Sta ora agli organi di vigilanza, segnalare agli enti proprietari delle strade la difformità della segnaletica presente, così come sarà dovere degli enti proprietari provvedere nel più breve tempo alla relativa sostituzione.

La redazione Asaps


© asaps.it
Mercoledì, 19 Settembre 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK