Mercoledì 24 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Consiglio di Stato, sez. V, 15 febbraio 2017, n. 678)
Nel caso di sinistro stradale causato da soggetto affetto da patologia cardiaca, poi risolta con intervento chirurgico, non è necessaria l’ingiunzione da parte degli organi locali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di sottoporsi all’esame di revisione della patente di guida.
Condividi
26/Settembre/2017
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., sez. VI, 11 ottobre 2016, n. 42951)
L’inottemperanza del conducente di un veicolo all’invito a fermarsi da parte di un ufficiale di polizia giudiziaria integra l’illecito amministrativo previsto dall’art. 192, comma primo, C.d.s., e non il reato di ...
Condividi
(Cass. Pen., sez. VI, 11 ottobre 2016, n. 49251)
L’inottemperanza del conducente di un veicolo all’invito a fermarsi da parte di un ufficiale di polizia giudiziaria integra l’illecito amministrativo previsto dall’art. 192, comma primo, C.d.s., e non il reato di ...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 15 dicembre 2016, n. 53304)
In tema di circolazione stradale, la cosiddetta precedenza di fatto sussiste soltanto nei casi in cui il veicolo si presenti all’incrocio con tanto anticipo da consentirgli di effettuarne l’attraversamento senza che si verifi...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 22 gennaio 2016, n. 1787)
L’inammissibilità del ricorso per cassazione per qualunque causa verificatasi non impedisce la possibilità di dichiarare la depenalizzazione del reato nel frattempo intervenuta. (Nella specie, relativamente all’...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 7 febbraio 2017, n. 3156)
In tema di riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie, la cognizione sulle opposizioni all’intimazione di pagamento per violazioni del codice della strada è devoluta alla competenza del giudice di pace in base ad un c...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 2 febbraio 2017, n. 2795)
La presunzione di demanialità stabilita dall’art. 22 della L. n. 2248 del 1865, all. F, non si riferisce ad ogni area comunicante con la strada pubblica, ma solo a quelle che, per l’immediata accessibilità, inte...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 7 febbraio 2017, n. 3216)
In tema di responsabilità da negligente manutenzione delle strade, è in colpa la Pubblica Amministrazione che non provveda alla manutenzione o messa in sicurezza delle aree, anche di proprietà privata, latitanti le p...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 8 marzo 2017, n. 5873)
In tema di sanzioni amministrative conseguenti al superamento dei limiti di velocità, il sistema di accertamento comunemente detto “tutor” (tecnicamente "SICVe" - Sistema Informativo Controllo Velocità...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 14 marzo 2017, n. 6506)
In tema di infrazioni al codice della strada, cui consegua l’irrogazione della sola sanzione pecuniaria, legittimato a proporre la relativa opposizione è unicamente il proprietario del veicolo e non anche il conducente non p...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 15 marzo 2017, n. 6651)
L’opposizione avverso l’ordinanza ingiunzione emessa per infrazioni al codice della strada (così come quel la avverso il verbale di contestazione dell’infrazione), quando l’illecito sia di tipo omissivo, va...
Condividi
(Cass. Pen., sez. VI, 6 marzo 2017, n. 10885)
È ravvisabile il reato di resistenza a pubblico ufficiale, ex art. 337 c.p., nella condotta di chi, accortosi che un ausiliario del traffico stava elevando contravvenzione ad alcune auto in sosta vietata, lo abbia raggiunto e, chi...
Condividi
(Cass. Pen., sez. VI, 5 aprile 2017, n. 17061)
Ai fini della configurabilità del reato di resistenza a pubblico ufficiale, integra gli estremi della violenza la condotta di soggetto che fugga alla guida di un veicolo in modo tale da porre deliberatamente in pericolo l’in...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 7 aprile 2017, n. 17798)
Costituisce violenza privata la condotta di chi abbia parcheggiato la propria autovettura nello spazio riservato ad una specifica persona disabile.
Condividi
(Cass. civ., sez. VI, 15 dicembre 2016, n. 25870)
In tema di violazioni delle norme del Codice della strada, la sospensione provvisoria della patente di guida disposta dal prefetto ex art. 223 del D.L.vo n. 285 del 1992, è misura cautelare di esclusiva spettanza prefettizia, nece...
Condividi
(Cass. pen., sez. IV, 17 novembre 2016)
In tema di reati esclusi dalla depenalizzazione nelle ipotesi aggravate dalla recidiva, l’art. 5 D. Lgs. 5 gennaio 2016 n. 8, ha integrato la fattispecie contravvenzionale di guida senza patente di cui all’art. 116, comma 15 ...
Condividi
(Cass. pen., sez. I, 18 ottobre 2016, n. 44126)
In tema di inosservanza di provvedimento dell’autorità, la disposizione di cui all’art. 650 cod. pen. è norma di natura sussidiaria, che trova applicazione solo quando l’inosservanza del provvedimento dell...
Condividi
(Cass. civ., sez. VI, 15 dicembre 2016, n. 25868)
In tema di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni di norme del codice della strada, cui sia applicabile la disciplina introdotta dal D.L. n. 151 del 2003, conv., con modif., dalla L. n. 214 del 2003, la nuova disposizione prev...
Condividi
(Cass. civ., sez. II, 11 gennaio 2017, n. 462)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, la notifica del verbale di accertamento, ai sensi dell’art. 385, comma 3, del D.P.R. n. 495 del 1992, avviene mediante invio al destinatario di uno degli or...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 1 novembre 2016, n. 23073)
In tema di abusiva installazione di cartelloni o altri mezzi pubblicitari costituenti fonti di pericolo o di disordine del sistema stradale, l’art. 23, commi 13 bis e 13 quater, del D.L.vo n. 285 del 1992 (e successive modifiche...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9