Domenica 28 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen., sez. II, 19 maggio 2017, n. 25042)
Va qualificato, ai fini penalistici, come atto pubblico e non come certificazione amministrativa il certificato di proprietà di un autoveicolo, quale previsto e disciplinato dal decreto del ministro delle finanze 2 ottobre 1992 n. 514.
Condividi
05/Dicembre/2017
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ., sez. II, 6 marzo 2017, n. 5532)
 Il provvedimento prefettizio di individuazione delle strade lungo le quali è possibile installare apparecchiature automatiche per il rilevamento della velocità senza obbligo di fermo immediato del conducente, previsto...
Condividi
(Cass. Pen., sez. II, 19 maggio 2017, n. 25042)
Va qualificato, ai fini penalistici, come atto pubblico e non come certificazione amministrativa il certificato di proprietà di un autoveicolo, quale previsto e disciplinato dal decreto del ministro delle finanze 2 ottobre 1992...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 13 aprile 2017, n. 9646)
In materia di responsabilità civile per violazione delle norme sulla circolazione automobilistica, il rispetto, da parte dell’agente, dell’obbligo, imposto dall’art. 141 del codice della strada, di regolare la ve...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 28 aprile 2017, n. 10513)
Presupposto per l’applicazione dell’art. 2054 c.c. e della correlata normativa sull’assicurazione obbligatoria per la R.C.A, nonché del Codice della strada, è che il sinistro avvenga in un’area strad...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 5 maggio 2017, n. 10916)
In tema di responsabilità civile della P.A. per la manutenzione di una strada, sotto il profilo dell’omessa predisposizione delle opere accessorie laterali alla sede stradale, la circostanza che l’adozione di specifich...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 13 giugno 2017, n. 14834)
La notificazione della cartella di pagamento emessa per la riscossione di sanzioni amministrative, ai sensi della L. n. 689 del 1981 (e successive modificazioni), disciplinata dall’art. 26 del D.P.R. n. 602 del 1973 (anche dopo la ...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 18 ottobre 2016, n. 11574)
In tema di rilevazione della violazione del divieto di proseguire la marcia con impianto semaforico rosso a mezzo di apparecchiature elettroniche, né il codice della strada né il relativo regolamento di esecuzione prevedono...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 19 maggio 2017, n. 12679)
In tema di noleggio con conducente (n.c.c.), l’esistenza di un contratto di appalto, in virtù del quale l’autovettura adibita al servizio di autonoleggio sia a disposizione dei clienti del committente in giorni ed orar...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 22 febbraio 2017)
In materia di responsabilità civile da sinistri derivanti dalla circolazione stradale, in caso di investimento di pedone la responsabilità del conducente è esclusa quando risulti provato che non vi era, da parte d...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 23 gennaio 2017, n. 3311)
In tema di guida in stato di ebbrezza, ai fini della durata della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida ai sensi dell’art. 186, comma secondo, lett. c) del codice della strada, la nozione di &q...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 14 marzo 2017, n. 12197)
Il reato di rifiuto di sottoporsi ad accertamenti sanitari sull’eventuale stato di alterazione psicofisica derivante dall’uso di sostanze stupefacenti, previsto dall’art. 187, comma ottavo, cod. strad., è configu...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 4 aprile 2017, n. 8663)
  L’accertamento del comportamento colposo del pedone investito da veicolo non è sufficiente per l’affermazione della sua esclusiva responsabilità, essendo pur sempre necessario che l’investitore vi...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 26 maggio 2017, n. 26438)
Integra il reato di cui all’art. 2 della L. n. 475/1925 la condotta di chi procuri, attraverso un sistema di comunicazione telefonica a distanza, le risposte del questionario dell’esame teorico per il conseguimento della pate...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 1 giugno 2017, n. 27488)
Non è configurabile la causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto nel caso in cui un conducente sia trovato in stato di ebbrezza fermo nella sua auto in ora notturna, a nulla rilevando il ...
Condividi
(Cass. Pen., sez. VI, 11 ottobre 2016)
L’inottemperanza del conducente di un veicolo all’invito a fermarsi da parte di un ufficiale di polizia giudiziaria integra l’illecito amministrativo previsto dall’art. 192, comma primo, C.d.s., e non il reato di ...
Condividi
(Cass. pen., sez. IV, 23 gennaio 2017, n. 3340)
In tema di guida in stato di ebbrezza, sussiste l’obbligo di previo avviso al conducente coinvolto in un incidente stradale di farsi assistere da un difensore di fiducia, ai sensi degli artt. 356 cod. proc. pen. e 114 disp. att. co...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 13 febbraio 2017, n. 6636)
Configurabile il reato di guida in stato di ebbrezza anche quando lo scontrino dell’alcoltest, oltre a riportare l’indicazione del tasso alcolemico in misura superiore alle previste soglie di punibilità, contenga la di...
Condividi
(Cass. civ., sez. VI, 15 marzo 2017, n. 6651)
L’opposizione avverso l’ordinanza ingiunzione emessa per infrazioni al codice della strada (così come quella avverso il verbale di contestazione dell’infrazione), quando l’illecito sia di tipo omissivo, va ...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 15 dicembre 2016, n. 53304)
In tema di circolazione stradale, la cosiddetta precedenza di fatto sussiste soltanto nei casi in cui il veicolo si presenti all’incrocio con tanto anticipo da consentirgli di effettuarne l’attraversamento senza che si verifi...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5 6 ... 9