Sabato 31 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen. sez. VII, 7/2/2018 n. 5759)
Ai fini della configurabilità del reato di ricettazione, la prova dell'elemento soggettivo può essere raggiunta anche sulla base dell'annessa o non attendibile indicazione della provenienza della cosa ricevuta, la quale è sicuramente rivelatrice della volontà di occultamento, logicamente spiegabile con un acquisto in ma...
Condividi
07/Marzo/2018
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
05/03/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. VI, 25/1/2018, n. 1930)
Ritenuto che A. A. ricorre, sulla base di tre motivi, per la cassazione della sentenza del Tribunale di La Spezia, depositata in data 11 marzo 2014, che ha rigettato l'appello proposto dal medesimo A. A. avverso la sentenza del Giudice di pace di La Spezia n. 112 del 2013, e nei confronti del...
Condividi
01/03/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. IV, 15/09/2017, n. 42255)
  Non vi è alcuna aprioristica incompatibilità tra la causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto ex art. 131-bis c.p., e il reato di rifiuto di sottoporsi ad alcoltest.  E'...
Condividi
28/02/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. III, del 24/01/2018, n. 3290)
L'uso del collare antiabbaio integra il reato di cui all'art. 727 c.p. in quanto concretizza una forma di addestramento fondata esclusivamente su uno stimolo doloroso tale da incidere sensibilmente sull'integrità psico...
Condividi
27/02/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. V, 15/1/2018, n. 1386)
Integra il reato di falsità materiale commessa dal privato in certificati o autorizzazioni amministrative (artt. 477 e 482 cod. pen.), la condotta di colui che modifica la targa della propria autovettura, atteso che - come sopra g...
Condividi
27/02/2018 Corte di Cassazione
(Cass. civ., sez. VI, 30.01.2018, n. 2298)
>LEGGI LA SENTENZA
Condividi
I dati informatici acquisiti dalla memoria del telefono in uso ad una persona indagata (sms, messaggi whatsApp, messaggi di posta elettronica "scaricati" e/o conservati nella memoria dell'apparecchio cellulare) hanno natura...
Condividi
26/02/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. I, 19 gennaio 2018, n. 2200)
L'avvenuta applicazione dell'articolo 179 del Codice della Strada nella specifica ipotesi di comportamento posto in essere dal conducente di un mezzo, che abbia posto in essere l'alterazione del cronotachigrafo, esclude la co...
Condividi
20/02/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. V, sentenza 18 gennaio – 6 febbraio 2018, n. 5452)
Affinché sussista il reato in esame non è affatto necessario che vi sia un intervento materiale su un atto pubblico, essendo sufficiente che attraverso la falsa rappresentazione della realtà operata dalla fotocopia t...
Condividi
20/02/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. VI, n. 3781/2018)
>LEGGI LA SENTENZA    
Condividi
15/02/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, sentenza 01/02/2018 n. 4943)
Ai fini della guida in stato di ebbrezza di cui all'articolo 186 del Codice della Strada  l'automobilista può opporre un esplicito dissenso all'esame del sangue se non sono i sanitari che intendono sottoporre...
Condividi
Integrato il delitto di violenza privata da parte dell'automobilista che per ripicca occupa la strada impedendo il passaggio. Da valutare soltanto la tenuità del fatto
Bloccare la strada e impedire il passaggio a un'altra auto è violenza privata. Così la quinta sezione penale della Cassazione (con sentenza n. 5358/2018) confermando la condanna nei confronti di un uomo che per ripicca ...
Condividi
01/02/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. I, sentenza 10/10/2017 n. 46555)
In caso di condanna per il reato di guida in stato di ebbrezza, la pena detentiva e pecuniaria può essere sostituita con quella dei lavori di pubblica utilità, da svolgersi presso enti pubblici territoriali e organizza...
Condividi
23/01/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. VI-3, ordinanza 14/12/2017 n. 30139)
La notifica in proprio tramite PEC, così come disciplinata dalla L. 53/94, nata come modalità alternativa e, soprattutto, facoltativa a quella tradizionale, è divenuta, in alcuni casi, obbligatoria al punto che, ove ...
Condividi
17/01/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, sentenza 06/12/2017, n. 54809)
Non è punibile il conducente se non provvede a soccorrere la vittima che abbia riportato lesioni di poco conto. E' quanto ha stabilito la Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione con la sentenza del 10 gennaio 2018, n...
Condividi
12/01/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. VI-3, ordinanza 26/09/2017 n. 22415)
Il cid, o Modello di Constatazione Amichevole di Incidente, detto anche Modulo Blu, documento redatto e sottoscritto dai conducenti dei veicoli coinvolti in incidenti, accelera la liquidazione del danno nei sinistri stradali e, prim...
Condividi
Pagine: 1 2 3