Lunedì 18 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Per la Cassazione lo stato di evidente e diffuso dissesto della strada non può valere come una sorta di "garanzia di irresponsabilità" del custode
Il "generale ed evidente dissesto" in cui versano la strada e il marciapiede non può diventare una sorta di garanzia di irresponsabilità del custode e neppure eliminare il suo obbligo di segnalare e transennare l'area. Il Condominio risponderà delle lesioni provocate alla vittima dalla caduta, mentre scendeva dal...
Condividi
13/Agosto/2018
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
L'INPS fornisce chiarimenti sulla fruizione dei permessi ex legge 104 in caso di turni di lavoro notturno e festivi, nonché su riproporzionamento giornalierio e frazionabilità in ore per lavoratori part-time
I tre giorni di permesso mensile che hanno a disposizione i lavoratori che prestano assistenza ai familiari disabili possono essere fruiti anche nei giorni festivi e di notte ove questi rientrino in turni di lavoro. Lo ha chiarito ...
Condividi
Approvati in esame preliminare tre decreti legislativi attuativi della riforma Orlando. Misure su carceri, casellario giudiziale e intercettazioni. Tutte le novità e i testi approvati ieri
Ok alla riforma delle carceri. Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro della giustizia Alfonso Bonafede, ha approvato ieri, in esame preliminare, tre decreti legislativi attuativi della riforma Orlando, di fatto riscrivendola...
Condividi
Nei casi di infrazione per eccesso di velocità rilevati con Autovelox o pistole radar e non seguiti da fermo e identificazione del conducente, se il veicolo è concesso in affidamento, chi lo utilizza abitualmente non pu&ogr...
Condividi
L'applicazione della misura afflittiva deve essere ragionevole e proporzionata rispetto alla rilevanza dell'illecito ascritto
In tema di sanzioni disciplinari per impiegati delle forze armate, l'amministrazione come è risaputo dispone di un'ampia sfera di discrezionalità nell'apprezzamento della gravità dei fatti e nella graduaz...
Condividi
07/08/2018 Corte di Cassazione
Cassazione penale, sez. V, sentenza 21/06/2018 n. 28713
Se la gravità della minaccia concorre con le altre modalità indicate nell'art. 612 c.p. nel determinare la particolare offensività della condotta, non può che assumere posizione analoga ove tale maggiore l...
Condividi
Le buche stradali danno origine al risarcimento se il custode non le ripara, non le segnala o se non sono visibili né evitabili dall'utente della strada
Il risarcimento del danno provocato da eventi lesivi riconducibili alla presenza di buche stradali, alla luce della giurisprudenza della Cassazione, è dovuto solo se tale dissesto non è stato adeguatamente segnalato o se l&...
Condividi
l ministero precisa che l'aggiornamento della carta di circolazione per trasferimento della proprietà dell'auto tra coniugi separati o divorziati è esente da bollo
Niente bollo per l'aggiornamento del libretto di circolazione a seguito di divorzio o separazione. È quanto precisa il Ministero dei trasporti con la circolare n. 16965/2018 intervenendo per risolvere le difformità oper...
Condividi
La condotta del parcheggiatore abusivo che, minacciando di un male ingiusto l'automobilista, compia atti diretti a costringerlo a dargli denaro non dovuto, integra il reato di estorsione
La condotta del soggetto, parcheggiatore abusivo, che, minacciando di un male ingiusto l'automobilista compia atti idonei diretti in modo non equivoco a costringerlo a dargli denaro non dovuto per un ingiusto profitto, integra il rea...
Condividi
A seguito della riforma di cui al d.lgs. n. 36/2018, il reato di minaccia è quasi sempre procedibile a querela e si estingue quindi per remissione della stessa seguita da accettazione
Il decreto legislativo numero 36/2018, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 24 aprile, nel modificare la procedibilità di alcuni reati ha previsto che per il reato di minaccia la procedibilità d'ufficio resta solo nel ca...
Condividi
Chi circola con il parabrezza scheggiato è passibile di sanzione amministrativa e rischia di non superare neppure la revisione periodica
Un vetro dell'auto scheggiato è spesso considerato un problema del tutto trascurabile, da riparare con tutta la calma possibile. In realtà non è conveniente aspettare troppo. Chi circola in queste condizioni infa...
Condividi
02/08/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II 14/6/2018 n. 15622)
"In materia di violazioni del codice della strada, l'opposizione, proposta prima del 6 ottobre 2011 (data di entrata in vigore del D.Lgs. n. 150 del 2011), con cui si deduca l'illegittimità della cartella esattoriale ...
Condividi
01/08/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II - ord. 17901/2018 depositata 6 luglio 2018)
"In materia di sanzioni amministrative per violazioni previste dal codice della strada va applicata la maggiorazione del dieci per cento semestrale, ai sensi dell'art. 27 della legge n. 689/81, per il caso di ritardo nel pagamen...
Condividi
E la depenalizzazione in ordine alla guida senza patente si applica anche alle violazioni antecedenti all'entrata in vigore della riforma nel febbraio 2016
Guidare senza patente non è più reato bensì mero illecito amministrativo. lo ricorda la Cassazione con la sentenza n. 18413/2018, accogliendo il ricorso di un automobilista condannato per il reato di cui all'art....
Condividi
24/07/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. III, sentenza 03/07/2018, n. 29894)
La III Sezione penale della Corte di Cassazione ha respinto (sentenza 3 luglio 2018, n. 29894) il ricorso per cassazione proposto avverso l'ordinanza con cui il Tribunale di Chieti aveva confermato il sequestro preventivo di un cane,...
Condividi
L’attuale legislazione stradale, di cui al d.lgs. 285/92, all’art. 201 prevede che la possibilità da parte della forze di polizia stradale della notificazione del verbale al trasgressore o all’obbligato solidale ...
Condividi
La sentenza della Corte Cassazione sez. III civile n. 18075 del 10/07/2018, emessa a seguito di un sinistro stradale causato da una macchia d’olio presente sul manto stradale, a cui il conducente dell’autovettura ha chiesto r...
Condividi
a cura di Franco Corvino
>Giurisprudenza da il Centauro n. 212  
Condividi
Per il Tribunale di Roma va risarcito lo stato di ansia e il disagio vissuti dal padrone durante la convalescenza
Al proprietario di un cane investito spettano, a titolo di risarcimento, non solo i danni patrimoniali: il padrone ha diritto anche al danno non patrimoniale per lo stato di apprensione in cui ha vissuto durante la convalescenza... &...
Condividi
L'incapacità, ex art. 246 Cpc, a deporre nel giudizio di risarcimento del danno proposto da altro danneggiato permane anche in ipotesi di rinuncia o prescrizione del proprio diritto al risarcimento
Ai sensi dell'art. 246 Cpc, non possono essere assunte come testimoni le persone aventi nella causa un interesse che potrebbe legittimare la loro partecipazione al giudizio. A tale incapacità soggiace anche l'ulteriore vit...
Condividi
Pagine: 1 ... 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ... 16