Venerdì 24 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen., sez. II, 12 giugno 2012, n. 22906)
In tema di reato di frode in assicurazione, l’integrale falsificazione della polizza e del contrassegno assicurativo, siccome impedisce l’instaurazione del rapporto tra l’autore della condotta tipica e la compagnia di assicurazione, rende l’azione inidonea a ledere il bene protetto dalla norma incriminatrice, potendosi però ...
Condividi
12/Giugno/2012
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
12/06/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. VI, 12 giugno 2012, n. 9554)
In tema di opposizione avverso verbale di accertamento elevato per violazione dei limiti di velocità, qualora tale illecito sia constatato attraverso il sistema informativo di controllo, c.d. Tutor, per luogo in cui è comme...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. VI, 11 giugno 2012, n. 9486)
In tema di competenza per territorio del giudice dell’opposizione a sanzioni amministrative per violazione delle norme del codice della strada sui limiti di velocità, ove detta violazione sia stata accertata mediante il sist...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 11 giugno 2012, n. 9441)
Ai sensi degli artt. 1 e 18 della legge n. 990 del 1969 (applicabili “ratione temporis”), l’azione diretta nei confronti dell’assicuratore del responsabile spetta al danneggiato quando il sinistro sia avvenuto in ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. VI, Ord. 11 giugno 2012, n. 9486)
Posto che, in caso di eccesso di velocità rilevato con il “Sistema informativo controllo della velocità” (c.d. “Tutor”), non è dato conoscere con precisione il punto esatto in cui il conducent...
Condividi
11/06/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., Sez. VI, 11 giugno 2012, n. 9486)
Posto che, in caso di eccesso di velocità rilevato con il “Sistema informativo controllo della velocità” (c.d. “Tutor”), non è dato conoscere con precisione il punto esatto in cui il conducent...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 27 agosto 2007, n. 18061)
Depenalizzazione – Applicazione delle sanzioni – Pagamento in misura ridotta – Violazioni al codice della strada – Ordinanza-ingiunzione applicativa della sanzione accessoria di ripristino dello stato dei luoghi &...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 27 agosto 2007, n. 18062)
Depenalizzazione – Accertamento delle violazioni amministrative – Solidarietà – Violazioni del codice della strada punibili con la sanzione amministrativa pecuniaria – Persone giuridiche, enti o associazion...
Condividi
(Cass., Pen., Sez. IV, 23 marzo 2007, n. 12255)
La ratio della disposizione di cui all’art. 149 del codice della strada, relativo all’obbligo di mantenere le distanze di sicurezza, è quella di garantire in ogni caso l’arresto tempestivo del veicolo che segue p...
Condividi
(Cass. Pen., sez. III, 14 giugno 2007, n. 23114)
Nel procedimento davanti al giudice di pace, la particolare tenuità del fatto quale causa di improcedibilità non opera in relazione al reato di guida in stato di ebbrezza, ove la legge prende in considerazione il mero fatto...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. VI, 1 agosto 2007, n. 31425)
Ha natura di funzione pubblica la riscossione delle tasse automobilistiche da parte di una delegazione dell’ACI. Integra il delitto di peculato la condotta del gestore di fatto di una delegazione dell’ACI che, avendo effet...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 13 luglio 2007, n. 27744)
Il reato di guida in stato di ebbrezza commesso in data successiva all’entrata in vigore del D.L. 27 giugno 2003, n. 151 e anteriore all’entrata in vigore della legge di conversione 1 agosto 2003, n. 214 può essere est...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. fer., 13 agosto 2007, n. 32823)
L’oblazione di cui all’art. 1632 bis c.p. non è applicabile al reato di cui all’art. 187 c.s. commesso dopo l’entrata in vigore del D.L. n. 151 del 2003, conv. con mod., nella L. n. 214 del 2003.  
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 6 settembre 2007, n. 34134)
Nel reato di «fuga» previsto dall’art. 189, commi sesto e settimo, c.s., il dolo deve investire non solo l’evento dell’incidente, ma anche il danno alle persone e, conseguentemente, la necessità del s...
Condividi
Quando una persona fisica subisce una lesione nel fisico o nella psiche si realizza il danno biologico, che deve essere risarcito in quanto l’integrità fisica è un bene costituzionalmente garantito. 1. Nozione ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 21 settembre 2007, n. 19493)
Per il disposto dell’art. 149, comma 1, del vigente codice della strada (D.L.vo n. 285 del 1992) il conducente di un veicolo deve essere in grado di garantire in ogni caso l’arresto tempestivo del mezzo, evitando collisioni c...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 8 novembre 2007, n. 23313)
In caso di mancato pagamento della prima rata del premio assicurativo in caso di sinistro è tenuta comunque a risarcire il danno nei confronti del danneggiato – diversamente da quanto avviene in caso di mancato pagamento del...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 21 settembre 2006, n. 20430)
In tema di notificazioni a mezzo del servizio postale, a seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 477 del 2002, il perfezionamento della notifica, per il notificante, si ha per verificato al momento della consegna dell'at...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 26 ottobre 2006, n. 23024)
In tema di sanzioni amministrative, comprese quelle relative alla disciplina della circolazione stradale, qualora come consentito dall'art. 14, comma quarto, legge n. 689 del 1981, dall'art. 12 legge n. 890 del 1982 e, quindi, da...
Condividi
(Cass. Civ., 30 maggio 2012, n. 20869)
La sentenza porta ad una riflessione importante, in quanto tocca alcuni punti essenziali della norma stradale. Il fatto è che gli operatori di polizia stradale, nel caso di specie i Carabinieri, hanno applicato quanto dettato da...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4