Lunedì 19 Aprile 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen., Sez. III, 9 febbraio 2012, n. 5042)
Il reato di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti di cui all’art. 256, comma secondo, del D.L.vo n. 152 del 2006 ha natura di reato proprio, richiedendo, quale elemento costitutivo, la qualità di titolare di impresa o di responsabile di ente in capo all’autore della violazione, sicché non rientra in esso, béns&igra...
Condividi
09/Febbraio/2012
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., Sez. I, 9 febbraio 2012, n. 5052)
L’inosservanza del provvedimento del questore con cui si inibisce l’esercizio dell’attività di parcheggiatore abusivo non integra la contravvenzione di cui all’art. 650 c.p., essendo detta attività g...
Condividi
09/02/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., Sez. III, 9 febbraio 2012, n. 5042)
Il reato di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti di cui all’art. 256, comma secondo del D.L.vo n. 152 del 2006 ha natura di reato proprio, richiedendo, quale elemento costitutivo, la qualità di titolare di impresa o...
Condividi
09/02/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. I, 9 febbraio 2012, n. 5052)
L’inosservanza del provvedimento del questore con cui si inibisce l’esercizio dell’attività di parcheggiatore abusivo non integra la contravvenzione di cui all’art. 650 c.p., essendo detta attività g...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 8 febbraio 2012, n. 4927)
In tema di reato di guida sotto l’influenza dell’alcool (art. 186, comma secondo, lett. b), c.d.s.), ai fini della sostituzione della pena detentiva o pecuniaria irrogata per il predetto reato con quella del lavoro di pubblic...
Condividi
08/02/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, 8 febbraio 2012, n. 04927)
In tema di reato di guida sotto l’influenza dell’alcool (art. 186, comma secondo, lett. b) c.d.s.), ai fini della sostituzione della pena detentiva o pecuniaria irrogata per il predetto reato con quella del lavoro di pubblica...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 2 febbraio 2012, n. 1479)
In materia di circolazione stradale, la preventiva informazione dei conducenti e delle persone che accedono o transitano nei centri storici o alle zone a traffico limitato costituisce condizione...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 2 settembre 2005, n. 17704)
In tema di sanzioni amministrative connesse alla circolazione stradale, la perentoria previsione del comma 7 dell’art. 23 del D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285, che vieta qualsiasi forma di pubblicità lungo e in vista degli itin...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 1 marzo 2005, n. 4287)
In assenza di disciplina, nel codice della strada, della circolazione delle motoslitte sulle pubbliche strade, detta circolazione non è consentita. Pertanto, l’art. 31 del Piano del Parco dell’Adamello e del Brenta che...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 12 settembre 2005, N. 18108)
In tema di violazione dei limiti di velocità imposti dal codice della strada, in fattispecie anteriori alla entrata in vigore del D.L. 20 giugno 2002, n. 121, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° agosto 2002, n. 168, ...
Condividi
29/02/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez.III, 29 novembre 2011, n. 25215)
(omissis) Svolgimento del processo   Con sentenza del 2 aprile 8 maggio 2009 la Corte di appello di Ancona accoglieva in parte l’appello del Ministero Interno riducendo l’importo del risarcimento del danno...
Condividi
28/02/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez.IV, 24 novembre 2011, n. 47808)
(omissis) Ritenuto in fatto Xx  ricorre avverso la sentenza di cui in epigrafe che lo ha ritenuto colpevole del reato di cui all'art. 186 commi 1 e 2, e condannato alla pena di Euro …… di ammenda (fatto ...
Condividi
27/02/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez.IV, 1 febbraio 2012, n. 4402)
(omissis)   Ritenuto in fatto   P.M. ricorre avverso la sentenza di cui in epigrafe che, in esito a giudizio abbreviato, lo ha riconosciuto colpevole della contravvenzione di cui all'articolo 186, lettera...
Condividi
(Corte Costituzionale, ordinanza 16 dicembre 2011, n. 335)
  Giudice delle Leggi CORTE COSTITUZIONALE Ordinanza  16 dicembre 2011, n. 335   Art. 204-bis, c. 1°, C.d.S. Circolazione stradale - Infrazioni al codice della strada - Ricorso del trasgressore, o d...
Condividi
(Corte Costituzionale, ordinanza 6 luglio 2011, n. 201)
Devono essere restituiti al giudice rimettente gli atti relativi alla questione di legittimità costituzionale dell'art. 219- bis , comma 2, del d.lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), introdotto dall'art. 3, comma 48, della legge 15 luglio 2009, n. 94, impugnato, in riferimento agli artt. 3, 24 e 97 Cost., nella parte in cui prevede l'applicazione delle sanzioni amministrative accessorie del ritiro...
Condividi
27/02/2012 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 23 settembre 2011, n. 19494)
La garanzia del venditore per i vizi occulti della cosa è effetto naturale della vendita stessa e sussiste anche in mancanza di una espressa garanzia che la cosa sia esente da vizi; tale garanzia comporta inoltre a carico del vend...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 31 maggio 2005, n. 11616)
Dal tenore dell’art. 157 del codice della strada – a norma del quale nelle zone di sosta all’uopo predisposte i veicoli debbono essere collocati nel modo prescritto dalla segnaletica – si deduce il principio secon...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 5 agosto 2005, n. 16529)
Compete al Comune, ai sensi dell’art. 37, comma 1, del codice della strada, l’attività di apposizione e manutenzione della segnaletica, oltre che nei centri abitati, anche sulle strade private aperte all’uso pubb...
Condividi
(Corte Costituzionale, ordinanza 13 luglio 2011, n. 210)
Sono manifestamente inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell'art. 126- bis , comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada) - nel testo modificato dall'art. 2, comma 164, lettera b ), del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262 (Disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria), convertito, con modificazioni...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 2 agosto 2005, n. 16153)
In tema di circolazione stradale, ai sensi della disposizione transitoria di cui all’art. 236 c.s. (come modificato dall’art. 1 D.L.vo n. 214 del 1993 e dall’art. 129 D.L.vo n. 360 del1993) le patenti di categoria B ril...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5