Martedì 19 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. V, 24 giugno 2011, n. 13952)
In tema di tassa di possesso degli autoveicoli, nel caso in cui il veicolo sia consegnato per la rivendita ad un’impresa abilitata al suo commercio (nella specie, attraverso una procura irrevocabile a vendere), la mancata tempestiva comunicazione all’ACI, da parte di quest’ultima, dei dati del veicolo e degli estremi del titolo per il qu...
Condividi
24/Giugno/2011
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
16/06/2011 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, 16 giugno 2011, n. 24121)
In tema di colpa nella circolazione stradale, l’obbligo di ridurre la velocità all’approssimarsi di un incrocio e di impegnare con prudenza e a velocità moderata l’area del crocevia sussiste anche a carico...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 9 giugno 2011, n. 23309)
In tema di reati commessi con violazione di norme sulla circolazione stradale, il comportamento colposo del pedone investito dal conducente di un veicolo costituisce mera concausa dell’evento lesivo, che non esclude la responsabili...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 23 maggio 2011, n. 11309)
La contestazione della violazione delle norme del codice della strada effettuata dagli agenti accertatori (nel caso, carabinieri) non vincola il giudice del merito che, all’esito del contraddittorio processuale, ben può perv...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 20 maggio 2011, n. 11185)
In relazione alla contestazione della violazione di omessa comunicazione dei dati del conducente di un veicolo di cui all’art. 126 bis C.d.S., ove la contestazione sia avvenuta tardivamente (per superamento del termine di cui all&r...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, Ord. 20 maggio 2011, n. 11185)
In relazione alla contestazione della violazione di omessa comunicazione dei dati del conducente di un veicolo di cui all’art. 126 bis C.d.S., ove la contestazione sia avvenuta tardivamente (per superamento del termine di cui all&r...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. III, 11 maggio 2011, n. 18/504)
I veicoli d’epoca, definiti dall’art. 3, comma terzo, del D.Lgs. 24 giugno 2003, n. 209, come i veicoli storici o di valore per i collezionisti o destinati ai musei, sono esclusi dalla disciplina dei rifiuti solo se conservat...
Condividi
(Corte di Appello Civile di Roma, 10 maggio 2011, n. 2042)
Il conducente che impegni un incrocio stradale disciplinato da semaforo, sebbene con luce verde a suo favore, non è dispensato dall’obbligo della diligenza nella condotta di guida, che, pur non potendo essere richiesta nel m...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 9 maggio 2011, n. 10121)
In tema di circolazione dei veicoli, all’interno della fattispecie astratta delineata dal legislatore nel terzo comma dell’art. 2054 cc., l’attribuzione della qualità di “proprietario” o di “con...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 5 maggio 2011, n. 17495)
A seguito delle modifiche introdotte dalla legge n. 120 del 2010, che hanno comportato, tra l’altro la trasformazione in sanzione amministrativa della confisca del veicolo prevista dagli artt. 186 e 187 C.d.S. per il caso, rispetti...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. II, 3 maggio 2011, n. 17109)
Deve attribuirsi ai tabaccai, con riguardo all’attività di riscossione delle tasse automobilistiche della quale siano stati incaricati a norma dell’art. 17 della legge n. 449/1997 e del regolamento approvato con decret...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 21 aprile 2011, n. 9140)
Nel caso in cui la vittima di un sinistro stradale proponga la domanda di risarcimento nei confronti dell’assicuratore del responsabile dopo l’entrata in vigore del codice delle assicurazioni (1 gennaio 2006) non è ten...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. I, 20 aprile 2011, n. 15811)
La competenza per materia in relazione al reato di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti appartiene al tribunale in composizione monocratica e non al giudice di pace.
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 19 aprile 2011, n. 15617)
L’assoluzione dal reato di cui all’art. 186, comma primo, lett. a), Cod. strada (guida in stato di ebbrezza con tasso alcoolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8), per depenalizzazione a seguito dell’art. 33, comm...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 19 aprile 2011, n. 15617)
L’assoluzione dal reato di cui all’art. 186, comma primo, lett. a), Cod. strada (guida in stato di ebbrezza con tasso alcoolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8), per depenalizzazione a seguito dell’art. 33, comm...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 19 aprile 2011, n. 8988)
L’obbligazione dell’assicuratore della responsabilità civile derivante dalla circolazione di veicoli nei confronti della vittima di un sinistro stradale ha natura di debito di valuta; essa tuttavia, nei limiti del mass...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 13 aprile 2011, n. 15022)
Il sequestro del veicolo per il reato di guida in stato di ebbrezza conserva validità, dopo l’entrata in vigore della legge n. 120 del 2010 di depenalizzazione della sanzione accessoria della confisca, dovendo soltanto va...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 13 aprile 2011, n. 15022)
Il sequestro del veicolo per il reato di guida in stato di ebbrezza conserva validità, dopo l’entrata in vigore della legge n. 120 del 2010 di depenalizzazione della sanzione accessoria della confisca, dovendo soltanto valut...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 13 aprile 2011, n. 15010)
La confisca obbligatoria del veicolo, prevista per il reato di guida in stato di ebbrezza non si applica relativamente ai fatti commessi prima dell’entrata in vigore dell’art. 4 D.L. 23 maggio 2008 n. 92, convertito in legge ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 8 aprile 2011, n. 8097)
Non viola il principio della libera circolazione delle merci tra Stati membri dell’Unione Europea l’obbligo, previsto dall’art. 93, comma 5, del codice della strada, di richiedere, per gli autoveicoli ai quali sia stata...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 ... 35