Martedì 24 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
(Tribunale Civile di Bari, Sez. III, 17 ottobre 2006, n. 2582)
Nell’obbligo di tenere un comportamento prudente ed accorto da parte del conducente di un autoveicolo è compreso quello di precedere le imprudenze altrui ragionevolmente prevedibili e tale deve considerarsi anche l’inosservanza dell’obbligo di dare la precedenza da parte di chi da una strada secondaria s’immette su una strad...
Condividi
17/Ottobre/2006
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ., Sez. I, 12 ottobre 2006, n. 21918)
Per ravvisare lo stato di necessità, previsto dall’articolo 2045 c.c., è richiesta la sussistenza della necessità di salvare sé o altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona in relazione al...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 12 ottobre 2006, n. 21918)
E’ manifestamente infondata l’eccezione di illegittimità costituzionale dell’articolo 204 del codice della strada, in relazione all’articolo 203 – per contrasto con gli articoli 3, 24, 113 della Costi...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 12 ottobre 2006, n. 34179)
Non integra il tentativo di truffa, per difetto dell'elemento del danno patrimoniale, l'apposizione sul parabrezza dell'automezzo di un certificato assicurativo falso, posto che tale condotta è limitata ad eludere l...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. I, 3 ottobre 2006, n. 35628).
Il reato previsto dall’art. 187 del codice della strada, guida in stato di alterazione per uso di sostanze stupefacenti, a differenza del reato previsto dall’art. 186, guida in stato di ebbrezza, anche dopo la modifica introd...
Condividi
.(Cass. Pen., Sez. IV, 29/09/ 2006, n. 32300)
Ai fini della configurabilità della contravvenzione di cui all'articolo 186 del Codice della strada, per accertare lo stato di ebbrezza del conducente del veicolo è utilizzabile anche il referto medico relativo al ricov...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 29 settembre 2006, n. 21249) )
In materia di responsabilità civile da sinistri derivanti dalla circolazione stradale, in caso di investimento di pedone la responsabilità del conducente è esclusa quando risulti provato che non vi era, da parte di quest'ultimo alcuna po...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 29 settembre 2006, n. 32300)
Ai. fini della configurabilità della contravvenzione di cui all’articolo 186 del codice della strada, per accertare lo stato di ebbrezza del conducente del veicolo è utilizzabile anche il referto medico relativo al ri...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 28 settembre 2006, n. 21044)
Anche al giudizio di opposizione a sanzione amministrativa proposto dinanzi al tribunale, funzionalmente incompetente in materia di violazioni del codice della strada, e poi riassunto dinanzi al giudice di pace, può applicarsi l&r...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 21 settembre 2006, n. 20430)
In tema di notificazioni a mezzo del servizio postale, a seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 477 del 2002, il perfezionamento della notifica, per il notificante, si ha per verificato al momento della consegna dell'at...
Condividi
(Cass. Pen., sez. III, 20 settembre 2006, n. 3115)
In tema di gestione dei rifiuti, le autovetture fuori uso costituiscono rifiuti pericolosi (individuati come tali dal co­dice europeo dei rifiuti con numero identificativo 160104), stante la presenza di componenti, quali oli minerali...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 18 settembre 2006, n. 20117)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, e per il caso di contestazione non immediata della infrazione, poiché l’art. 385 del D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495 - regolamento di esecuzione e ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 18 settembre 2006, n. 20158)
In caso di violazione del codice della strada commessa dal minore di anni diciotto, qualora nel verbale sia riportato, insieme alla violazione (guida senza il prescritto «patentino») l'obbligo di recarsi presso il pi&ugra...
Condividi
(Cass. Civ. Sez. I, 18 settembre 2006, n. 20110)
Il proprietario del veicolo è responsabile della messa in circolazione di veicoli sprovvisti di cronotachigrafo e dei relativi fogli di registrazione (art. 8 della legge n. 132 del 1987), essendo tenuto al controllo dell'esatt...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 14 settembre 2006, n. 19780)
In tema di sanzioni amministrative inflitte per violazioni del codice della strada, la notifica del verbale di accertamento privo della sottoscrizione autografa degli accertatori deve ritenersi legittima se il verbale risulta redatto &la...
Condividi
(Cass. Civ. Sez. I, 14 settembre 2006, n. 19871)
In caso di violazione di natura permanente (consistente, nella specie, nell'aver collocato e mantenuto una siepe di altezza tale da limitare la visibilità nelle fasce di rispetto), l'atteggiamento antidoveroso di chi viola...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 14 settembre 2006, n. 19778)
In tema di applicazione di sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada, il termine concesso al Prefetto per l'eventuale istruzione integrativa e l'emissione dell'ordinanza-ingiunzione (giorni sessanta, ex art. 204 nel t...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 14 settembre 2006, n. 19871)
In base all'art. 18, quarto comma, del nuovo Codice della strada, l'ente proprietario della strada ha il potere-dovere• di verificare le situazioni di fatto esistenti all'atto della sua entrata in vigore al fine di rende...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 14 settembre 2006, n. 19787)
In materia di sanzioni amministrative per installazione di cartelli pubblicitari senza la prescritta autorizzazione comunale, in base all'art. 23 del codice della strada, soggetto responsabile è chi colloca tali cartelli e mez...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 6 settembre 2006, n. 19149)
In tema di violazioni alle norme del Codice della strada, con riferimento al divieto di circolazione nelle zone dei centri abitati sottoposte al divieto di transito dei veicoli, ai sensi dell’articolo 7, comma primo, lett. a), del ...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5 6 ... 25