Mercoledì 19 Giugno 2019
area riservata
ASAPS.it su
di Riccardo Matesic*
C'erano una volta i motociclisti duri e puri. Quelli nati e cresciuti con il mito della velocità. Andare forte era un plus indispensabile per essere un vero uomo. Bisognava avere sprezzo del pericolo e dimostrare di saper affrontare e vincere le battaglie. Quei motociclisti oggi hanno almeno cinquanta anni. Se non di più. Perch&eacut...
Condividi
21/Ottobre/2014
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
di Andrea Girella*
Le disposizioni del codice di rito per la descrizione delle attività investigative da compiere da parte della Polizia Giudiziaria (oltre, PG) nel locus commissi delicti (relative all’assicurazione delle fonti di prova e alla...
Condividi
di Giovanni Fontana*
Solitamente, si pensa che sono i "giovinastri" a chiedere, a meccanici e simili, di rimuovere i c.d. "fermi" del ciclomotore. Poi, gli stessi meccanici, sono i testimoni indiscussi di una realtà ben diversa da ...
Condividi
Il capitolo IV del Regolamento CEE n. 3821 del 21 dicembre 1985 detta le “Disposizioni di utilizzazione” del cronotachigrafo (analogico e digitale) prescrivendo che: • Il datore di lavoro ed i conducenti provvedono a...
Condividi
di Franco Medri*
Il Decreto Legislativo 7 settembre 2005, n. 209 ed il relativo regolamento di esecuzione di cui al DM 1 aprile 2008, n. 86, disciplinano l’obbligo dell’assicurazione, per la responsabilità civile verso i terzi, derivan...
Condividi
di Antonia Liaci*
Quando si sente comunemente parlare di “calcoli al fegato”, si fa riferimento ad una patologia più propriamente chiamata colelitiasi o calcolosi biliare, caratterizzata dalla presenza di formazioni dure simili a sassol...
Condividi
di Ugo Terracciano*
Prima regola vietato guidare a forte velocità. Seconda, chi corre troppo rischia la vita. E che cos’è in definitiva un incidente, se non il conflitto spazio-temporale tra due veicoli che cercano di occupare un dato sp...
Condividi
di Raffaele Chianca* e Gianluca Attualità Fazzolari**
Forse ancora non tutti se ne sono resi conto, ma la nostra attività operativa relativa al contrasto del fenomeno della scopertura assicurativa e alla falsità della documentazione attestante la copertura R.C.Auto, sta divent...
Condividi
> LEGGI L'INTERVISTA
Condividi
di Franco Medri*
I dispositivi di protezione delle macchine agricole sono i primi ad essere messi in discussione proprio dal mondo agricolo che, per ragioni di lavoro e di praticità, cerca di evitarne l’utilizzo, smontando addirittura lo ste...
Condividi
di Giovanni Fontana*
Ormai entrati dalla “porta larga” della stagione estiva e così abituati a recepire un qualche provvedimento emozionale d’urgenza, che innova l’ordinamento giuridico della circolazione stradale, con minacce ...
Condividi
di Antonia Liaci*
Il sistema pilifero è caratteristico dei mammiferi, nella gran parte dei quali assicura una protezione meccanica e svolge un importante ruolo di isolamento termico per conservare il calore e mantenere costante la temperatura inter...
Condividi
di Roberto Russo*
Ai sensi dell’art. 164 del TUIR – D.P.R. 22.12.1986 n.917, le spese e gli altri componenti negativi relativi a taluni mezzi di trasporto a motore, utilizzati nell’esercizio di imprese arti e professioni, sono deducibili...
Condividi
di Franco Medri* e Maurizio Piraino**
Il Regolamento CE n. 561/2006 non si applica ai trasporti stradali effettuati a mezzo di: ■ veicoli adibiti al trasporto di passeggeri in servizio regolare di linea, il cui percorso non supera i 50 chilometri; ■ veicoli l...
Condividi
Nel paese in cui non si decurta (ma si accreditano penalità), si cambia tutto. Semplificando Con 8 punti, via i permessi per almeno 6 mesi e si resta vigilati per 5 anni
(ASAPS) BERLINO – In Germania, dal primo maggio 2014, è entrato in vigore un nuovo sistema di decurtazione dei punti patente (anche se nella repubblica federale tedesca i punti non si decurtano, ma si attribuiscono), nato ...
Condividi
di Lorenzo Borselli
Un tardo pomeriggio, di tre anni fa, ci trovammo in una sala riunioni in provincia di Firenze, invitati per discutere della nascita di un'associazione che i genitori di un ragazzo morto sulla strada (morto perché ucciso da un ...
Condividi
di Stefania Lorenzini
Finalmente siamo fiduciosi, questa volta vogliamo credere che davvero gli italiani tra breve potranno avere una legge sull’omicidio stradale. La stiamo chiedendo da 3 anni insieme all’ASAPS, all’Associazione Gabriele Bo...
Condividi
Parla Valentina sorella di Gabriele Borgogni,presidente dell’omonima associazione
Quando per la prima volta abbiamo messo insieme le parole ‘omicidio’ e ‘stradale’ su un foglio di carta per cambiare una Legge ingiusta, non pensavo sinceramente che tale proposta potesse diventare argomento di co...
Condividi
di Davide Stroscio*
La cronaca recente ha di nuovo portato alla ribalta il tema del suicidio commesso da appartenenti alle forze dell’ordine. Se, dai dati disponibili, l’atto suicida non sembra presentarsi in questa particolare categoria pi&ugra...
Condividi
di Andrea Girella*
Una delle “datate” questioni di diritto non ancora completamente definite attiene all’utilizzo della tecnica radiografica (o ecografica) per sondare l’apparato gastrointestinale della persona fermata dall’op...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5