Venerdì 21 Febbraio 2020
area riservata
ASAPS.it su
Circolari 23/06/2006

Ministero dell’interno - Tachigrafo digitale - Proroga

Circolarte n. 300/A/1/51124/111/3 del 21 giugno 2006

 

Ministero dell’interno

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i
Reparti Speciali della Polizia di Stato


N. 300/A/1/51124/111/20/3

Roma, 21 giugno 2006

 

 

OGGETTO:

Tachigrafo digitale - Proroga.

 

 

 

 

 

- ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA

LORO SEDI

- AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA STRADALE

LORO SEDI

- ALLE ZONE DI POLIZIA DI FRONTIERA

LORO SEDI

e, per conoscenza,

 


- ALLE PREFETTURE - UFFICI TERRITORIALI DEL GOVERNO

LORO SEDI

- AI COMMISSARIATI DEL GOVERNO PER LE PROVINCE AUTONOME

TRENTO-BOLZANO

- ALLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA VALLE D’AOSTA

AOSTA

- AL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Dipartimento dei Trasporti Terrestri

ROMA

- AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Dipartimento per l’Amministrazione Penitenziaria

ROMA

- AL MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Corpo Forestale dello Stato

ROMA

- AL MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

ROMA

- AL COMANDO GENERALE DELL’ARMA DEI CARABINIERI

ROMA

- AL COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA

ROMA

- AL CENTRO ADDESTRAMENTO POLIZIA DI STATO

CESENA

 

 

Si fa seguito alla circolare n. 300/A/1/51124/111/20/3 del 27 gennaio 2006, con cui sono state fornite indicazioni circa l’entrata in vigore della nuova disciplina del tachigrafo digitale di cui all’allegato I B del Reg. CEE n. 3821/85 e nel contempo è stato indicato l’obbligo di installazione del citato strumento sui veicoli di nuova immatricolazione a decorrere dal 5 agosto 2005.

 

Con la circolare richiamata del 27 gennaio 2006, è stata trasmessa la nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Dipartimento per i Trasporti Terrestri – prot. n. 1110/MOT1 del 22.12.2005, con la quale si dava atto che, in seguito alla mancata attuazione di alcune disposizioni regolamentari, non era stato possibile completare entro il 5 agosto 2005 le procedure per l’installazione del tachigrafo digitale sui veicoli di nuova immatricolazione.

 

Pertanto, l’obbligo di tale installazione venne differito a decorrere dal mese di maggio 2006.

 

Sulla base di quanto indicato nella nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, venne anche definito il regime transitorio applicabile in Italia per la circolazione dei veicoli muniti di tachigrafo digitale non calibrato, per mancanza di officine autorizzate.

 

Con nota n. 408/Div2 del 14 giugno 2006, il Dipartimento per i Trasporti Terrestri ha ora comunicato che soltanto un ristrettissimo numero di centri tecnici è stato autorizzato ad operare su un solo tipo di tachigrafo digitale. Poiché tale rete non è ancora sufficiente a garantire la tempestiva effettuazione delle operazioni richieste, lo stesso Dipartimento ha espresso il parere che le indicazioni fornite con la precedente circolare del 22 dicembre 2005 sono tuttora valide, ovviamente per la circolazione sul territorio nazionale.

 

Pertanto si confermano le disposizioni impartite con nota pari numero del 27 gennaio 2006.

 

Le Prefetture - Uffici Territoriali del Governo, che leggono per conoscenza, sono pregate d voler estendere il contenuto della presente ai Corpi e Servizi di Polizia Municipale e Provinciale.

 

 

IL DIRETTORE CENTRALE

Rosini

 

 


 

Venerdì, 23 Giugno 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK