Domenica 09 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 31/03/2006

ALLERGIE? DEVASTANTI PER LA GUIDA: STARNUTI E CRISI RESPIRATORIE LETALI PER LA STRADA. SECONDO GLI USA UN INCIDENTE MORTALE SU TRE È PROVOCATO DA REAZIONI ANAFILATTICHE

(ASAPS) ZURIGO – Un incidente stradale mortale su tre, sarebbe provocato da un automobilista allergico: di questo sono convinti alcuni ricercatori americani, che hanno illustrato ed argomentato i propri studi nel corso di un convegno a Zurigo, nello scorso fine settimana, organizzato come di consueto dalla Società Svizzera di Allergologia e di Immunologia. C’è insomma della scienza dietro a quanto affermato dagli autori dello studio, i quali sulla base di dati acquisiti negli Stati Uniti sono arrivati a conclusioni davvero inattese, se non originali. È infatti opinione dei ricercatori a stelle e strisce, che allergie respiratorie come quelle ai pollini avrebbero effetti tali da togliere all’automobilista colpito – magari da una lieve insufficienza respiratoria o da una crisi di starnuti – la capacità di condurre. In sostanza, seppur temporaneamente, verrebbero meno le condizioni psicofisiche considerate necessarie per la guida di un veicolo, che nella migliore delle ipotesi – sostengono gli scienziati – consisterebbe in una perdita della soglia d’attenzione. Gli effetti di un’allergia, purtroppo, sono ben noti: occhi lacrimanti, naso che cola, “corpo e spirito” sempre più provati dalla lotta contro gli effetti continui del polline, che continua senza quartiere di notte come di giorno. Chi cerca sollievo negli antistaminici ottiene una tregua dagli starnuti e dagli altri effetti, ma deve subire in cambio un’azione sedativa e calmante, che rallenta enormemente i tempi di reazione. (ASAPS)

 


© asaps.it
Venerdì, 31 Marzo 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK