Sabato 08 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 21/02/2006

Stranieri extracomunitari: moduli alle poste


A partire da sabato 18 febbraio saranno distribuiti gratuitamente nei 14mila uffici postali d’Italia i kit con le informazioni e i moduli necessari per l’ingresso e l’assunzione dei lavoratori extracomunitari. Se ne possono ritirare al massimo 5 a persona.
Le procedure per la compilazione e la presentazione sono legate al Decreto flussi contenente le quote dei lavoratori stranieri che potranno entrare nel nostro Paese nel 2006 e dovrebbe essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale i primi di marzo.

Nel kit - distribuito qualche giorno prima proprio per evitare l’affollamento - sono contenuti i moduli e le buste a lettura ottica prestampate, da utilizzare per la domanda. Ci sono però anche il cedolino dell’assicurata postale, una scheda riepilogativa e le istruzioni per la compilazione. Ogni busta potrà contenere una sola domanda che sarà contrassegnata da un codice assicurata e un codice istanza. Al momento della spedizione il costo della assicurata è di 5,70 euro. Le domande potranno però essere consegnate solo a partire dalla data e l’ora stabilita dal Decreto ed esclusivamente negli uffici postali abilitati all’accettazione che saranno più di 6mila (la lista sarà esposta in tutti gli Uffici)

La novità principale di quest’anno è l’istituzione presso le Prefetture – Ufficio territoriali di Governo – di uno Sportello Unico per l’Immigrazione responsabile dell’intero procedimento relativo all’assunzione dei lavoratori stranieri a tempo determinato e indeterminato e del ricongiungimento familiare. Riceve anche le domande di assunzione di lavoratori neocomunitari.
Pertanto il datore di lavoro che intende assumere un cittadino extracomunitario a tempo determinato, indeterminato o stagionale, deve compilare la domanda di nulla osta, indirizzata al competente Sportello Unico, utilizzando esclusivamente i moduli contenuti nel kit e predisposti per la lettura ottica: "A-Dom" (lavoro domestico), "B-Sub" (lavoro subordinato) e "C-Stag" (lavoro stagionale) che sostituiscono i vecchi moduli A, B, C.

Le domande presentate saranno poi inviate dagli uffici postali al Centro Servizi delle Poste italiane (CSA) che le trasmetterà al Centro Elaborazione Dati (CED) del Ministero dell’Interno. Questo, a sua volta, provvederà alla trasmissione telematica delle pratiche agli Sportelli Unici e contestualmente il CSA invierà agli Sportelli le domande cartacee. Il seguito della procedura è descritta nel dettaglio sul sito del ministero dell’Interno dove sono disponibili anche i moduli per le altre richieste previste dalla legge.

Per l’assunzione dei lavoratori neocomunitari invece i datori di lavoro potranno utilizzare i moduli predisposti dal ministero del Lavoro (FQ-Neocomunitari e Sub-Neocomunitari) che dovranno sempre essere indirizzati allo Sportello Unico.

Eccezioni per Trento e Bolzano
Per le domande riguardanti le Province autonome di Trento e di Bolzano non devono essere utilizzati i moduli inseriti nei predetti kit, bensì quelli predisposti dalle Province stesse e disponibili nei rispettivi siti web (per la provincia di Trento, per la provincia di Bolzano)

 

I fac-simile delle domande contenute nel kit

Vedi anche

Dalla rete

© asaps.it
Martedì, 21 Febbraio 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK