Mercoledì 06 Luglio 2022
area riservata
ASAPS.it su
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n. 246  
Condividi
26/Aprile/2022
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
La responsabilità dell'ente custode è esclusa se il pedone, pur conoscendo le condizioni di un tratto di strada, sceglie di percorrerlo comunque, in questo caso non si può infatti invocare l'imprevedibilità, l'inevitabilità e la non visibilità
Il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, con la sentenza del 30 marzo 2022, esclude la responsabilità del Comune per la caduta di un pedone in un tratto di strada di proprietà dell'ente. Dall'istruttoria è ...
Condividi
(Cass. Sez. III n. 3952 del 4 febbraio 2022)
Risponde del reato di disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone il gestore di un pubblico esercizio che non impedisca i continui schiamazzi provocati dagli avventori in sosta davanti al locale anche nelle ore notturne, essend...
Condividi
Gli obblighi/diritti del custode giudiziario Dalla qualifica di rifiuto pericoloso all’End of Waste L’originario veicolo, poi divenuto un VFU – rifiuto speciale pericoloso -, dopo la bonifica cessa di essere un rifiuto, può essere commercializzato (da non dimenticare il pagamento delle spese di custodia a favore della depositeria giudiziaria)
La recente sentenza della Corte di Cassazione Sez. III penale n. 15302 del 23 aprile 2021, torna a parlare della qualifica di rifiuto per i veicoli fuori uso, ed in particolare sulla loro diversa caratterizzazione come rifiuti pericolosi...
Condividi
Il giudice di pace di Modena ha stabilito che, nel caso in cui un conducente violi la normativa sui tempi di guida e sia per questo multato, l’azienda di autotrasporto non risponde in ogni caso del suo operato, se dimostra di aver fornito al proprio dipendente idonee istruzioni. Dimostrazione affidata, nel caso in questione, a un attestato di frequenza a un corso di formazione
Importante decisione del giudice di pace di Modena sull’intricata materia del rispetto dei tempi di guida e di riposo. La vicenda prende il via da una decisione del Prefetto modenese che, nel multare un...
Condividi
Statuita con l'ordinanza nr. 82/2022 della Corte Costituzionale la manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale dell’art. 131-bis, secondo comma, secondo periodo, del codice penale, sollevata, in ...
Condividi
Pagine: 1