Sabato 23 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
La Cassazione ricorda che l'uso del veicolo in occasione di sequestro o fermo configura il reato ex art. 349 del codice penale
Se si utilizza l'auto sottoposta a sequestro o fermo amministrativo, alla quale vengano apposti i sigilli, anche se questi vengano rotti o non siano fisicamente visibili, è integrato il reato di cui all'art. 349 del codice penale. Ad affermarlo è la Cassazione, con la sentenza n. 26442/2016 depositata il 24 giugno scorso, accogliendo...
Condividi
29/Giugno/2016
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., sez. III, 16 marzo 2015, n. 11030)
 In tema di gestione di rifiuti, la natura di rifiuto pericoloso di un veicolo fuori uso non necessita di particolari accertamenti, quando risulti, anche soltanto per le modalità di raccolta e deposito, che lo stesso non &egr...
Condividi
Gli automobilisti sono sempre tenuti a rallentare e se necessario a interrompere la loro marcia sper evitare incidenti
Quando si è alla guida, bisogna sempre prestare la dovuta attenzione ai pedoni, senza limitarsi ad avere cura che nessuno attraversi solo quando ci sono delle strisce pedonali. Tale regola, valida in generale, ha trovato una con...
Condividi
I gravi ed urgenti motivi, i casi particolari previsti dal Testo Unico sulle Procedure d'impiego del Personale Militare
Stando alle indicazioni offerte dal Testo Unico sulle Procedure d'Impiego del Personale Militare con riferimento a sottoufficiali e vsp, le istanze di trasferimento presentate ai sensi della legge n. 104/92, d. lgs. n. 267/00, allega...
Condividi
(Cass. Civ., sez. Un., 29 aprile 2015, n. 9620)
Nell'ampio concetto di circolazione stradale indicato nell'art. 2054 c.c., è compresa anche la posizione di arresto del veicolo, sia in relazione all'ingombro da esso determinato sugli spazi addetti alla circolazione, ...
Condividi
(ASAPS) La Corte Costituzionale assesta un’altra “mazzata” al pacchetto sicurezza introdotto col d.l. 92/2008, convertito nella legge 125/2008. La normativa aveva modificato l’art. 656 del codice di procedura pena...
Condividi
(Tribunale di Napoli, sez. II, 6 gennaio 2016, n. 144)
Con la recente sentenza, il Tribunale di Napoli, pronunciandosi sull’annoso tema della responsabilità della Pubblica Amministrazione per i danni subiti dagli utenti, a causa dell’insufficiente od omessa manutenzione de...
Condividi
(Cass. Pen., sez. III, 24 giugno 2016, n. 26442)
Qualora, in occasione del sequestro o fermo amministrativo di un autoveicolo, ai sensi degli artt. 213 e 214 del codice della strada, sullo stesso, oltre alle segnalazioni dello stato di sequestro e fermo con le modalità di cui al...
Condividi
(Cass. pen., sez. IV, 23 giugno 2016, n. 26168)
  In tema di revoca della patente per il reato di guida in stato di ebbrezza, ai fini della realizzazione della condizione di "recidiva nel biennio", rileva la data di passaggio in giudicato della sentenza relativa al fatt...
Condividi
(Tribunale civ. Asti., 23 giugno 2016, n. 551)
L’art. 149, comma 6, cod. ass., nella parte in cui prevede che il danneggiato possa proporre l’azione diretta di cui all’art. 145, comma 2, nei soli confronti della propria impresa di assicurazione deve essere interpret...
Condividi
I casi in cui è possibile ripartire il pagamento in più scadenze e come farne richiesta
Il codice della strada, all'articolo 202-bis, offre un'importante possibilità per chi versa in condizioni economiche difficili: quello di pagare le multe a rate (con applicazione, tuttavia, degli interessi al tasso previst...
Condividi
Lo prevede l'art. 155 del Codice della Strada
Girare con la marmitta della moto bucata può costare fino a 169 euro di multa se si produce troppo rumore. Si tratta di una violazione del codice della strada, ed in particolare dell'articolo 155. I primi due commi di tale...
Condividi
E se il furto avviene in una piazzola ecologica c'è l'aggavente
A chi non è capitato mai di incontrare dei "curiosi" che, in prossimità dei cassonetti dell'immondizia, frugano tra la spazzatura cercando di trovare qualcosa che possa essere utile. Nelle grandi città ...
Condividi
Parcheggiare impedendo l'entrata e l'uscita dai posti auto comuni ostacola il libero e pacifico godimento dello spazio comune
Il giudice può legittimamente ordinare a uno dei proprietari della villetta bifamiliare di non parcheggiare più in maniera da impedire l'entrata e l'uscita dai posti auto comuni situati sotto una tettoia. La condo...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 21 giugno 2016, n. 12729)
In caso di sinistro causato da veicolo con targa straniera risultata rubata, non costituisce eccezione in senso stretto, ma mera difesa, proponibile anche nella comparsa conclusionale d’appello, l’eccezione di difetto di legi...
Condividi
Dal 6 ottobre 2011 il temine per opporsi alla cartella esattoriale è di 30 giorni se non è stato notificato il verbale di contestazione
Chi è stato multato per violazione del Codice della Strada potrà opporsi alla cartella esattoriale entro trenta giorni se non è stato notificato il verbale di contestazione, ma solo per quanto riguarda i ricorsi prop...
Condividi
21/06/2016 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. VI, del 1 aprile 2016, n. 6403)
La garanzia non è valida solo per l'assoluto difetto di patente, ovvero per insussistenza delle condizioni di validità e di efficacia (sospensione, revoca, decorso del termine per la conferma, sopravvenienza di condizio...
Condividi
(Cass. Pen., sez. II, 9 marzo 2015, n. 9951)
In tema di falso documentale, il soggetto che nel ricorso al prefetto avverso i verbali di accertamento di violazioni al codice della strada prospetta falsamente di aver trasportato persone titolari di contrassegno per invalidi, di cu...
Condividi
Il nostro ordinamento, disciplina ai sensi dell’art. 595 del codice penale l’ipotesi di diffamazione. La L. 48/2008, grazie alla quale sono state introdotte nel nostro ordinamento una serie di nuove ipotesi di reato classific...
Condividi
Il cartaceo va incrociato con il Portale dell'Automobilista per evitare criticità provocate dal mancato aggiornamento della banca dati
A seguito dei provvedimenti di dematerializzazione di contrassegni e documenti assicurativi (per approfondimenti: Addio al tagliando RC Auto) non è più obbligatorio esporre sul parabrezza dell'automobile il tagliando de...
Condividi
Pagine: 1 2 3