Sabato 31 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen., sez. I, 8 giugno 2015, n. 24431)
Postare un commento offensivo sulla bacheca di facebook della persona offesa integra il reato di diffamazione a mezzo stampa. La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 24431/2015, ha stabilito che inserire un commento su una bacheca di un social network significa dare al suddetto messaggio una diffusione che potenzialmente ha la capacità di raggiu...
Condividi
30/Giugno/2015
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
di Girolamo Simonato*
Il pedone, nonostante non sia alla guida di alcuna automobile, è comunque tenuto a conoscere e rispettare il codice della strada, infatti, all’art. 190, viene descritto il comportamento dei pedoni. Essi devono circolare su...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 25 giugno 2013, n. 15881)
In materia di responsabilità da sinistro stradale, ogni valutazione sulla portata confessoria del modulo di constatazione amichevole d’incidente (cosiddetto C.I.D.) deve ritenersi preclusa dall’esistenza di un’ac...
Condividi
La polizza R.c.a. copre i danni causati a terzi da un camion in sosta, anche se a procurarli sia stata una gru montata sul mezzo. A questa conclusione è giunta la Cassazione, con una sentenza datata 29 aprile 2015, con cui ha ...
Condividi
Una società, attiva nel commercio di auto, è portata in giudizio per il risarcimento del danno subito da un cliente a causa dell’incendio della sua autovettura, acquistata presso la società. L’auto era st...
Condividi
22/06/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., IV, 28 aprile 2015, n. 17684)
Il reato di guida in stato di ebbrezza può essere commesso attraverso la conduzione di una bicicletta, a tal fine rivestendo un ruolo decisivo la concreta idoneità  del mezzo usato a interferire sulle generali condizio...
Condividi
22/06/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, 23 aprile 2015, n. 16895)
Il disposto dell'art. 186 C.d. S., comma 2 bis, allorquando prevede il “raddoppio” delle sanzioni previste per le ipotesi base di cui al precedente comma 2, in caso di incidente stradale, si riferisce non solo alle sanzio...
Condividi
Corte europea dei diritti dell'Uomo - Grande Camera - Sentenza 16 giugno 2015 n.64569/09
Un portale di news, con finalità commerciali, che permette la diffusione di commenti che offendono la reputazione o incitano all'odio, senza procedere alla rimozione immediata, è responsabile per diffamazione. Nessuna v...
Condividi
18/06/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. V, 7 maggio 2015, n. 19040)
Secondo la sentenza n. 19040/2015 della Suprema Corte, l'alterazione della copia fotostatica di un documento, priva di attestazione di autenticità, esibita come tale e senza farla valere come originale, non integra il delitto ...
Condividi
La legge consente all’ente proprietario della strada di abbassare i limiti di velocità minima e massima, in determinate strade e tratti di strada, quando l’applicazione dei limiti generali previsti dal Ministero dei Tr...
Condividi
E’ guida in stato di ebbrezza anche se lo scontrino dell’alcoltest, oltre a riportare l’indicazione del tasso alcolemico in misura superiore alle previste soglie di punibilità, contiene la dicitura «volume insufficiente»...
Condividi
Trovato alla guida in stato di ebbrezza con la soglia oltre tre volte il limite, ma l'apparecchio è alterato perchè il tasso d'umidità era oltre il 95%
ROVIGO - Era una guida in stato di ebbrezza non lieve, quella contestata dalla Procura. In prima battuta era stato emesso un decreto penale di condanna a 24mila euro. Non solo: all'esito della misurazione era anche partita la trafila...
Condividi
(Corte Costituzionale, 13 giugno 2015, n. 113)
Circolazione stradale - Apparecchiature destinate all'accertamento delle violazioni dei limiti di velocità - Sottoposizione a verifiche periodiche di funzionalità e di taratura. Il bilanciamento dei valori in gioco realizzato in modo non implausibile nel vigente art. 142, comma 6, del codice della strada trasmoda così nella irragionevolezza, nel momento in cui il diritto vivente formatosi sull’art. 45, comma 6, del medesimo codice consente alle amministrazioni preposte agli accertamenti di evitare ogni successiva taratura e verifica.
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 22 ottobre 2013, n. 47916)
In tema di guida in stato d’ebbrezza con tasso alcolemico accertato superiore a 1,5 grammi per litro (art. 186, secondo comma lett. c) del D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285), l’imputato che, condannato in primo grado sulla base d...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. Lav., n. 899 del 17/01/2013)
L’art. 172, comma 8, lett. c), cod. strada, nell’esentare gli appartenenti a servizi di vigilanza privata, che effettuano scorte, dall’obbligo di indossare le cinture di sicurezza, prevale sull’art. 2087 cod. civ....
Condividi
Occorre tenere conto anche della prevedibilità ed evitabilità dell'evento da parte dell'agente modello
Va assolto dal delitto di omicidio colposo chi investe una persona in autostrada che è scesa dall'abitacolo di un auto in avaria senza indossare il giubbetto catarifrangente. Lo afferma la quarta sezione penale della Corte di ...
Condividi
La Corte d’appello di Ancona condanna un imputato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale (art. 337 c.p.). Secondo le accuse, per sottrarsi alla prova dell’etilometro, dice ai due poliziotti presenti di essere il figl...
Condividi
Una storia per certi versi paradossale, quella che nei giorni scorsi è sbarcata davanti al giudice di pace. Con una decisione finale che, di fatto, ha “cancellato” quanto stabilito in sede penale. Ma andiamo ai fatti. ...
Condividi
a cura di Franco Corvino
> Giurisprudenza da il Centauro n. 184    
Condividi
(Tribunale, Napoli, 31 marzo 2015, n. 4849)
Nella vicenda in oggetto (Tribunale di Napoli, sentenza 31 marzo 2015, n. 4849), l’attore aveva proposto domanda per ottenere dall’assicurazione il risarcimento dei danni per le lesioni subìte in conseguenza di un sini...
Condividi
Pagine: 1 2