Martedì 24 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. .pen., sez. VI, 30 dicembre 2008, n. 48438)
Con la sentenza di applicazione della pena su richiesta delle parti, il giudice, nel determinare la durata della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida nei casi previsti dall’art. 222 del D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285, deve tener conto della disciplina vigente al tempo del commesso reato.
Condividi
30/Dicembre/2008
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., Sez. IV, 29 dicembre 2008, n. 48297)
Ai fini della configurabilità del reato di guida in stato di ebbrezza, pur nell’attuale formulazione dell’art. 186 c. (quale da ultimo modificata dal D.L. n. 92/2008, conv. con modif. in legge n. 125/2008), il suddetto...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. III, 23 dicembre 2008, n. 48023)
In tema di reati inerenti alla circolazione stradale, a seguito delle modifiche introdotte dal D.L. 23 maggio 2008, n. 92 (conv., con mod. in L. 24 luglio 2008, n. 125), la sanzione penale applicabile per il reato di guida in stato d&rsq...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 22 dicembre 2008, n. 29916)
In tema di infrazioni amministrative al codice della strada, il provvedimento con cui il prefetto, disattenendo le deduzioni del trasgressore, irroghi a quest’ultimo una sanzione amministrativa è censurabile, da parte del gi...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 18 dicembre 2008, n. 29709)
In tema di sanzioni amministrative, l’errore sulla illiceità del fatto, per essere incolpevole — e quindi per poter escludere l’elemento psicologico — deve trovare causa in un fatto scusabile, situazione qu...
Condividi
(Cass. civ., sez. II, 15 dicembre 2008, n. 29333)
È manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale, prospettata con riferimento agli artt. 3, 24 e 97 Cost., relativa agli artt. 45 comma 6, codice della strada, 4, comma 3, D.L. n. 121 del 2002 (conv....
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 15 dicembre 2008, n. 29333)
È manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale, prospettata con riferimento agli artt. 3, 24 e 97 Cost., relativa agli art. 45 comma 6, codice della strada, 4, comma 3, D.L. n. 121 del 2002 (conv. in ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 10 dicembre 2008, n. 45707)
È legittima l’esclusione della compagnia assicuratrice citata come responsabile civile dall’imputato del reato di lesioni colpose aggravate dalla violazione delle norme sulla circolazione stradale, qualora risulti che ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. VI, 10 dicembre 2008, n. 45687)
La sentenza di applicazione della pena su richiesta delle parti che non disponga la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida deve essere annullata con rinvio limitatamente all’omessa applicazione ...
Condividi
(Cass. pen., sez. IV, 4 dicembre 2008, n. 45122)
Ai fini della contestazione del reato di cui all’art. 186 c.s., anche dopo le modifiche introdotte dal D.L. 3 agosto 2007, n. 117, lo stato di ebbrezza del conducente del veicolo può essere provato con qualsiasi mezzo e non ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 4 dicembre 2008, n. 45122)
Le diverse fattispecie introdotte, rispettivamente, alle lettere a), b) e c) del secondo comma dell’art. 186 cod. strada dal D.L. n. 117 del 2007, costituiscono autonome ipotesi incriminatrici, come emerge dalla previsione di pene ...
Condividi
da Il Centauro n. 125
GiurisprudenzaLeggi la Giurisprudenzada il Centauro n. 125   a cura di Franco Corvino
Condividi
Pagine: 1