Domenica 29 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. II, 28 aprile 2006, n. 9919)
In tema di applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie, ove l'interessato chieda di essere ascoltato e venga regolarmente convocato, ma non si presenti adducendo un impegno di lavoro, non si verifica l'ipotesi della mancata audizione dell'interessato, che costituisce una violazione di norme procedimentali e rende illegittimi sia il proc...
Condividi
28/Aprile/2006
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ., Sez. II, 28 aprile 2006, n. 9924)
In materia di violazione delle norme sui limiti di velocità previste dal codice della strada, l'eccesso di velocità deve essere contestato immediatamente soltanto se verificato mediante strumenti che consentono la misur...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 28 aprile 2006, n. 9919)
Nel giudizio di opposizione avverso l'ordinanza-ingiunzione irrogativa di sanzione amministrativa, il verbale di accertamento dell' infrazione fa piena prova, fino a querela di falso, con riguardo ai fatti attestati dal pubblico ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 28 aprile 2006, n. 9919).
Nel giudizio di opposizione avverso l'ordinanzaingiunzione irrogativa di sanzione amministrativa, il verbale di accertamento dell'infrazione fa piena  prova, fino a querela di falso, con riguardo ai fatti attestati dal pubbl...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 28 aprile 2006, n. 9919).
In tema di applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie, ove l'interessato chieda di essere ascoltato e venga regolarmente convocato, ma non si presenti adducendo un impegno di lavoro, non si verifica l'ipotesi della mancat...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 28 aprile 2006, n. 9863)
Il provvedimento di sospensione della patente di guida, emesso dal Prefetto ai sensi dell'art. 223, secondo comma, codice della strada, non è soggetto ad alcun termine di decadenza, atteso che la norma citata, a differenza del...
Condividi
(Tar Lombardia, Sez. III, 26 aprile 2006, n. 1078)
Il provvedimento con il quale la motorizzazione civile, in seguito alla comunicazione della polizia stradale che ha rilevato il sinistro stradale, dispone la revisione della patente deve contenere una valutazione dei fatti nel loro compl...
Condividi
.(Cass. Pen., Sez. IV, 21 aprile 2006, n. 14224)
Nel reato di fuga previsto dall'art. 189 comma sesto, C.S., punito solo a titolo di dolo, l'accertamento dell'elemento psicologico va compiuto in relazione al momento in cui l'agente pone in essere la condotta e, quindi, ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 20 aprile 2006, n. 9272)
In tema di violazione delle norme del codice della strada, con riferimento all'obbligo della contestazione immediata, ove possibile, prescritta dall' articolo 200 del codice medesimo, e costituente un indefettibile elemento di le...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 20 aprile 2006, n. 9287).
In tema di accertamento delle violazioni alle norme del codice della strada, con riferimento al divieto di sosta, il potere dell' ausiliario dipendente della società concessionaria del parcheggio a pagamento, concesso dai comu...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 20 aprile 2006, n. 9271).
In tema di violazione delle norme del codice della strada, per le ipotesi di reato di lesioni colpose (o omicidio colposo), l'applicazione da parte del prefetto della misura preventiva, prevista dall'articolo 223, in relazione al...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 20 aprile 2006, n. 9272).
In tema di violazione delle norme del codice della strada, con riferimento all'obbligo della contestazione immediata, ove possibile, prescritta dall'articolo 200 del codice medesimo, e costituente un indefettibile elemento di leg...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 20 aprile 2006, N. 9180).
Avverso la cartella esattoriale emessa ai fini della riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada sono ammissibili: a) l’opposizione ai sensi della legge n. 689 del 1981, allorché ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 13 aprile 2006, n. 8652)
In tema di sanzioni amministrative pecuniarie per violazione di norme del codice della strada (cui sia applicabile, ratione temporis la disciplina precedente alle modifiche introdotte dalla legge n. 214 del 2003), qualora avverso il verb...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 13 aprile 2006, n. 8665)
La disposizione dettata dall’art. 77, settimo comma, del D.L.vo 16 novembre 1992, n. 495 (contenente il regolamento di esecuzione e di attuazione del codice della strada), che prevede che sul retro dei segnali stradali deve essere ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 13 aprile 2006, n. 8860)
La disposizione dettata dall'art. 77, settimo comma, del D.L.vo 16 novembre 1992, n. 495 (contenente il regolamento di esecuzione e di attuazione del codice della strada), che prevede che sul retro dei segnali stradali deve essere in...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 11 aprile 2006, n. 8465).
In tema di violazioni del codice della strada, le condizioni che in caso di rilevamento della velocità a mezzo di apparecchiatura tipo autovelox consentono la contestazione differita dell'infrazione non ricorrono nella diversa...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 11 aprile 2006, n. 8415)
Ai fini dell’individuazione dell’effettivo proprietario di un veicolo, i dati del PRA forniscono elementi meramente presuntivi, i quali possono essere vinti con qualsiasi mezzo di prova, anche testimoniale, dovendo la effetti...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. V, 10 aprile 2006, n. 12607)
E’illegittima la decisione con cui il giudice applichi la pena richiesta dalle parti omettendo di disporre la sospensione della patente di guida, considerato che tale sospensione – prevista dall’art. 186 c.s. ed aven...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 7 aprile 2006, n. 8204)
L'accertamento in ordine alla natura pubblica di una strada presuppone necessariamente l'esistenza di un atto o di un fatto in base al quale la proprietà del suolo su cui essa sorge sia di proprietà di un ente pubbl...
Condividi
Pagine: 1 2 3