Venerdì 20 Settembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
I divieti e le eccezioni di cui all'art. 173 CDS
Sappiamo tutti che l'uso del cellulare alla guida è "off-limit". Ma che dire se si vogliono utilizzare le cuffie o degli auricolari? L'art. 173 del codice della strada parla chiaro: "È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione pe...
Condividi
29/Dicembre/2015
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
Integrata la fattispecie di violenza privata per il compimento di atti emulativi che interferiscono nella guida di altro utente della strada
Risponde di violenza privata il conducente che taglia la strada a un altro mentre è alla guida senza che rilevino le ragioni per il compimento di tale condotta. Lo ha stabilito la Cassazione con la recente sentenza n. 33253/2015, ...
Condividi
Per la Cassazione, la responsabilità è di chi tampona se non prova di aver rispettato la dovuta distanza di sicurezza
Non spetta alcun risarcimento all'automobilista che ha tamponato un'autovettura sulla corsia di sorpasso, nonostante questa abbia improvvisamente rallentato. Lo afferma la Corte di Cassazione, terza sezione civile, nella senten...
Condividi
Il conducente che intende sorpassare deve preventivamente accertarsi: - che la visibilità sia tale da consentire la manovra e che la stessa possa compiersi senza costituire pericolo intralcio; - che il conducente che lo precede ...
Condividi
Annullata dalla Cassazione la sentenza di assoluzione nei confronti del proprietario che ha bloccato l’accesso di casa all’inquilino moroso
Se a parcheggiar male, bloccando le altre auto, si rischia di incorrere nel reato di violenza privata (leggi: Commette reato chi parcheggia bloccando altre auto. Parola di Cassazione!), sostare davanti alla porta di casa altrui, senza la...
Condividi
Etilometro in tilt. Fuori fase l’orologio, per il passaggio dall’‘ora legale’ all’‘ora solare’. Sbagliato, quindi, l’orario indicato sugli ‘scontrini’ relativi ai controlli effe...
Condividi
(ASAPS) Vietato allontanarsi dopo l’incidente anche se il pedone investito si rialza inveendo contro il conducente disattento. Lo ha stabilito la Cassazione Penale nella sentenza 18 settembre 2015, n. 43624. La Corte d’appell...
Condividi
I danni non patrimoniali conseguenti al decesso di una persona si determinano secondo la legge del luogo ove si è verificato l'incidente
A seguito di incidente stradale avvenuto in Italia, la liquidazione del danno non patrimoniale ai parenti della vittima deve essere effettuata in base alla legge del luogo in cui il fatto si è verificato. Infatti, l'art. 4, ...
Condividi
L’esito positivo del controllo è di per sé idoneo a provare la sussistenza dello stato di ebbrezza
Se l'imputato vuole far valere dei vizi nella strumentazione con la quale è stato sottoposto ad alcoltest, l'onere della prova grava su di lui. E l'assenza di omologazione dello strumento, o, addirittura, la sua mancan...
Condividi
La Suprema Corte ricorda che integra il delitto di violenza privata la condotta di chi parcheggia male bloccando il passaggio per altre autovetture
Anche parcheggiare male può costituire reato: se si blocca il passaggio alle altre autovetture, infatti, è integrato il delitto di violenza privata. Lo ha ricordato la quinta sezione penale della Cassazione, nella sentenza ...
Condividi
Per la Cassazione, l'interpretazione (sistematica, storica e finalistica) dell'articolo 283 del C.d.A. porta a identificare i gravi danni nelle lesioni macropermanenti
Tempi duri per le vittime di sinistri stradali: secondo quanto sancito dalla Cassazione, nel caso in cui il sinistro sia stato cagionato da un veicolo non identificato i danni alle cose possono essere risarciti solo se i danni alle perso...
Condividi
Il riconoscimento ai privati dell'interesse legittimo a transitare o parcheggiare nelle Ztl non giustifica le violazioni alle regole normali di circolazione
Ultimamente, per i residenti dei centri storici di molte città italiane, quella per i parcheggi sta diventando una vera e propria battaglia quotidiana. Con la pedonalizzazione delle zone centrali senza adeguamento delle aree ...
Condividi
Per la Cassazione, la liquidazione dei danni deve andare oltre gli standard delle tabelle di Milano
La liquidazione del danno non patrimoniale operata secondo le Tabelle di Milano può non essere sufficiente se sussiste un eventuale ulteriore danno patrimoniale derivante dalla riduzione ovvero dalla perdita totale della capa...
Condividi
Accolto il ricorso di un’automobilista sorpresa mentre utilizzava il cellulare: «Chi opera in strada deve indossare l’uniforme e intimare l’alt con chiarezza»
  TRIESTE Quando aveva ricevuto la busta con la contravvenzione aveva pensato ad uno scherzo. Nessuno l’aveva fermata mentre era al volante e non aveva nemmeno visto poliziotti o carabinieri ai lati della strada. Ma non er...
Condividi
di Girolamo Simonato*
In caso di incidente stradale nel quale si accerta che il conducente  guida in stato di ebbrezza, l’attuale normativa stradale disciplinata dall’art. 186 e dal 186bis, prevede la possibilità dell’effettu...
Condividi
L'art. 186, comma 7, CdS impone controlli tempestivi e giustifica sanzioni accessorie a causa del rifiuto del conducente
Il rifiuto di sottoporsi agli accertamenti alcolimetrici integra un reato di natura istantanea che si perfeziona con la manifestazione di indisponibilità da parte dell'agente, non rilevando il successivo atteggiamento collabor...
Condividi
Per la Cassazione, il comportamento irresponsabile del pedone esclude la presunzione di responsabilità gravante sul conducente
Linea dura della Cassazione contro i pedoni che attraversano fuori dalle strisce pedonali. Nessun risarcimento è dovuto infatti a causa della condotta impudente. Così, confermando il verdetto dei giudici di merito, con ...
Condividi
La Cassazione ricorda che il fatto del danneggiato può interrompere o intaccare il nesso eziologico alla base della responsabilità ex art. 2051 c.c.
Se il conducente non rispetta i limiti di velocità consigliati e cade a causa dell'asfalto scivoloso, la responsabilità dell'occorso non è solo del gestore della strada ma anche sua nella stessa misura. ...
Condividi
Punito per 'mancata esecuzione dolosa' chi parcheggia impedendo ad altri l'uso comune dell'area indicata nell'ordinanza civile
Se il giudice ordina a due o più persone di poter disporre degli spazi comuni, colui che impedisce la fruibilità di tali luoghi (ad esempio parcheggiando i propri mezzi nella zona) si rende colpevole del reato con...
Condividi
La Cassazione estende il divieto di parcellizzazione del credito ai danni da sinistro stradale
La Suprema Corte conferma che il principio del divieto di parcellizzazione del credito deve essere applicato ed esteso anche ai danni da sinistro stradale. In sostanza, il creditore di un’obbligazione pecuniaria che trae orig...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5