Mercoledì 18 Settembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. III, 13 dicembre 2010, n. 25130)
In forza del combinato disposto dell’art. 7 della legge 24 dicembre 1969, n. 990 (attuale art. 127 del d.lgs. 7 settembre 2005, n. 209) e dell’art. 1901 cod. civ., il rilascio del contrassegno assicurativo da parte dell’assicuratore della r.c.a. vincola quest’ultimo a risarcire i danni causati dalla circolazione del veicolo, quand&...
Condividi
05/Gennaio/2012
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ., Sez. VI. 30 dicembre 2011. n. 30299)
In tema di violazioni al codice della strada, dopo l’introduzione della c.d. “patente a punti”, il soggetto che, con autocertificazione, abbia dichiarato all’Amministrazione procedente di avere preso visione del v...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 5 luglio 2006)
Nel procedimento di opposizione ad ordinanza-ingiunzione, il termine di dieci giorni prima dell'udienza di comparizione, fissato dall’art. 23, comma secondo, della legge 24 novembre 1981, n. 689 per il deposito da parte dell&rs...
Condividi
In tema di confisca del veicolo nel caso di guida in stato di ebbrezza previsto dall’art. 186, comma 2, lett. c), c.s., nel testo modificato dalla L. 29 luglio 2010, n. 120 la sopravvenuta trasformazione della confisca da sanzio...
Condividi
Non integra il reato di falsità materiale commessa dal privato in certificati o autorizzazioni amministrative (artt. 477 e 482 c.p.), la condotta di colui che circoli con autoveicolo dotato di targa originale ma coperta parzialmen...
Condividi
La legittimità delle sanzioni amministrative irrogate per eccesso di velocità, accertato mediante “autovelox”, è subordinata alla circostanza che la presenza della postazione di rilevazione della velocit&...
Condividi
(Cass. Civ., sezione II, 9 maggio 2007, n. 10650)
    Giurisprudenza di legittimitàCORTE DI CASSAZIONE CIVILESezione II, 9 maggio 2007, n. 10650 SANZIONI AMMINISTRATIVE - SANZIONE ACCESSORIA DEL RIPRISTINO Ne...
Condividi
(Cass. Civ., sezione II, 26 aprile 2007, n. 9940)
 E’ fatto divieto al medico di usare il cellulare durante la guida per rispondere ad una urgente chiamata di un paziente, ben potendo il sanitario darvi riscontro, evitando così pericolo per sé e per gli al...
Condividi
(Cass. Civ., sezione I, 19 ottobre 2006, n. 22483)
Il servizio taxi ha lo scopo di soddisfare esigenze del trasporto individuale o di piccoli gruppi di persone, costituenti un’utenza indifferenziata, e in base a tariffe determinate amministrativamente e calcolate con tassametro omologato, m...
Condividi
Sussiste precedenza di fatto del pedone rispetto a conducente di motoveicolo sopraggiungente e conseguente responsabilità di quest’ultimo nella causazione dell’investimento, qualora il pedone sia fermo ma ben v...
Condividi
L’esposizione in un veicolo del contrassegno relativo all’assicurazione obbligatoria che non sia leggibile integra la violazione dell’art. 181 codice della strada, equivalendo alla sua omessa esposizione, no...
Condividi
I risultati del prelievo ematico effettuato per le terapie di pronto soccorso successive ad incidente stradale, e non preordinato a fini di prova della responsabilità penale, sono utilizzabili per l’accertam...
Condividi
Il provvedimento con il quale il Ministero dei trasporti – Motorizzazione civile – comunica agli organi di polizia che il titolare della patente di guida, nei cui confronti, ai sensi dell’art. 128, primo com...
Condividi
Non sussiste la presunzione di eguale concorso di colpa dei conducenti in caso di collisione di una moto, procedente a velocità elevata, malgrado il fondo stradale scivoloso e la presenza di nebbia, con la ...
Condividi
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, nel caso in cui venga proposta opposizione avverso il verbale di contestazione elevato dalla polizia stradale, la legittimazione...
Condividi
Integra il reato di violenza privata la condotta di chi, avendo parcheggiato irregolarmente il proprio veicolo in un’area condominiale alla quale non aveva diritto di accedere, impedisce ad altri di uscire c...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 16 febbraio 2006, n. 6014)
L’accertamento del tasso alcolemico (c.d. «alcoltest») nel sangue di conducenti di veicoli, quale previsto dall’art. 186 c.s., rientra fra gli atti previsti dall’art. 354 c.p.p., nel compimento dei quali la...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 4 maggio 2005, n. 9222)
In materia di infrazioni al codice della strada ed in tema di contestazione della violazione, la disciplina speciale di cui all’art. 200 c.s., derogando a quella generale dettata dall’art. 14 L. 689/1981, prevede che è legittima la contesta...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 31 ottobre 2005, n. 21188)
Non sussiste la violazione di cui all’art. 190, secondo comma, c.d.s., nel caso in cui un pedone per attraversare la carreggiata non si sia servito di apposito sottopassaggio situato a distanza inferiore a cento metri, qualora tale sottopas...
Condividi