Sabato 15 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen, sez. IV, sentenza 26 settembre 2018, n. 41907)
Pronunciandosi su un ricorso proposto avverso la sentenza con cui la Corte d’appello aveva confermato la sentenza di condanna per il reato di guida in stato di ebbrezza (tasso alcolemico 1,44 g/l), la Corte di Cassazione (sentenza 26 settembre 2018, n. 41907) – nel respingere la tesi difensiva secondo era stato violata la norma del regolamento...
Condividi
16/Ottobre/2018
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ., sez. Civile sez. VI 1/3/2018 n. 4825)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, la validità della contestazione della violazione è condizionata unicamente dalla sua idoneità a garantire l’esercizio del diritto di di...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI 8/3/2018 n. 5610)
Inserimento del tratto stradale nel decreto prefettizio è necessario «solo ove la violazione al c.d.s. avviene attraverso l’utilizzazione di apparecchiature di rilevamento “a distanza” e non invece – ...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI 6/3/2018 n. 5227)
Se è vero che spetta al ricorrente, con l’onere di inversione della prova, l’eventuale mal funzionamento dell’apparecchiatura utilizzata per accertare il superamento dei limiti di velocità, questa compress...
Condividi
(Cass. Pen. sez. II - sentenza n. 13094/2018)
Trattandosi, nel caso di rapina, di reato per il quale è previsto l'arresto obbligatorio, è legittimo l'arresto operato da privato cittadino.
Condividi
(Consiglio di Stato, Sez. III del 29.12.2017)
Se è vero che la pubblica amministrazione deve tenere conto delle risultanze delle commissioni mediche in merito alle patologie maturate per causa di servizio, l'organizzazione in turni dell'attività di lavoro, tipi...
Condividi
Pagine: 1