Sabato 15 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Depositate le motivazioni delle informazioni provvisorie. La Cassazione spiega la diversità ontologica tra le due ipotesi di cui all'art. 186 Cds
 Non può considerarsi ubriaco l'automobilista che rifiuta l'alcoltest, per cui allo stesso non può addebitarsi l'aggravante di aver causato l'incidente stradale prevista, invece, per il reato di guida in stato di ebbrezza dall'art. 186, comma 2-bis, del codice della strada. Lo hanno affermato le sezioni unite pe...
Condividi
25/Novembre/2015
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Tribunale civ. TO, 11 novembre 2014)
È illegittima la contestazione differita d'una violazione dell'art. 146, comma 2, c.d.s. per superamento della striscia di arresto durante l'accensione della luce semaforica rossa senza attraversamento dell'interse...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 27 maggio 2014, n. 21574)
Il giudice, che applichi con la sentenza di patteggiamento la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, non deve fornire una motivazione sul punto allorché la misura si attesti non oltre la media...
Condividi
(Cass. Pen., sez. VI, 13 ottobre 2014, n. 42752)
La condotta di chi circola abusivamente con il veicolo sottoposto a sequestro amministrativo, ai sensi dell'art. 213 cod. strada, integra esclusivamente l'illecito amministrativo previsto dal quarto comma dello stesso articolo e ...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 22 ottobre 2014, n. 22330)
L’ente proprietario di una strada aperta al pubblico transito, benché non abbia la custodia dei fondi privati che la fi ancheggiano e, quindi, non sia tenuta alla loro manutenzione, ha l'obbligo di vigilare affinch&eacut...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, del 12 novembre 2014, n. 24111)
Il provvedimento di sospensione della patente di guida, adottato ex art. 223 cod. strada in ipotesi di reato, ha carattere preventivo e funzione cautelare, sicché la sua legittimità va verificata con riferimento alla situaz...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 20 ottobre 2014, n. 22238)
La circostanza che il conducente di un veicolo coinvolto in un sinistro stradale avesse, al momento del fatto, un tasso alcolemico superiore a quello massimo consentito dalla legge costituisce una presunzione “iuris tantum” d...
Condividi
(Cass. pen., sez. IV, 29 maggio 2014, n. 22241)
Ai fini della configurazione del reato di guida in stato di ebbrezza, in tutte le ipotesi previste dall’art. 186 cod. strada, lo stato di alterazione alcolica può essere accertata con qualsiasi mezzo e, quindi, anche su base...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 25 marzo 2014, n. 13999)
L’omesso avviso all'indagato della facoltà di farsi assistere dal difensore durante il test alcolimetrico svolto dalla  P.G. determina una nullità “intermedia” sanabile, se non dedotta prima ovver...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 26 febbraio 2014, n. 9394)
 Il delitto di furto deve considerarsi consumato anche quando oggetto della sottrazione sia un'autovettura munita di sistema di antifurto satellitare, in quanto tale strumento non impedisce la sottrazione ed il contestuale illec...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. VI, 3 settembre 2014, n. 18574)
In tema di sanzioni amministrative per violazione dell'art. 180, comma 8, del codice della strada, i limiti temporali entro i quali, a pena di estinzione dell'obbligazione di pagamento, l'amministrazione procedente è t...
Condividi
(Cass. Civ. Sez. VI, 24 settembre 2014, n. 20123)
L’accertamento della velocità con apparecchio telelaser richiede, per essere valido, la documentazione fotografica dell’infrazione nei soli casi in cui il suddetto strumento sia privo di assistenza da parte degli organ...
Condividi
(Cass. pen. , sez. IV, 17 febbraio 2014, n. 7368)
 In tema di guida in stato d'ebbrezza, è possibile ritenere la sussistenza di una delle specifiche fattispecie di cui alle lett. a), b) e c) dell’art. 186, comma secondo, cod. strada, solo in presenza di due misuraz...
Condividi
(Cass. pen., sez. IV, 29 maggio 2014, n. 22241)
È irrilevante la questione di legittimità costituzionale dell'art. 186, comma secondo lett. b) e c) cod. strada, in relazione all'art. 24 Cost., nella parte in cui obbliga l'accusato di aver guidato un veicolo i...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 23 giugno 2014, n. 14199)
Nell'assicurazione obbligatoria per responsabilità civile da circolazione dei veicoli, la circostanza che l'obbligazione a carico dell'assicuratore nei confronti del danneggiato abbia natura di debito di valuta, come t...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 24 luglio 2014, n. 32964)
Risponde del reato di illecita detenzione di segni distintivi di corpi di polizia (art. 497 ter, n. 1, cod. pen.) anche l'appartenente ad uno di tali corpi il quale, al di fuori del servizio, si avvalga di un dispositivo lampeggiante...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 10 febbraio 2014, n. 6343)
Commette falso ideologico colui che, in qualità di responsabile  tecnico dell’attività di revisione  di un’autovettura, attesti falsamente sul libretto di circolazione l'avvenuta revisione dell'...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 21 maggio 2014, n. 11288)
In tema di violazioni del codice della strada, quando non sia possibile il pagamento in misura ridotta della sanzione pecuniaria ex art. 202 cod. strada, la mancata impugnazione del verbale non determina la formazione del titolo esecutiv...
Condividi
(Cass. Pen., sez. fer., 5 agosto 2014, n. 34495)
Con riferimento al reato di fuga di cui all'art. l89, comma 6, C.S., è necessario che il dovere di fermarsi sul luogo dell'incidente debba durare per tutto il tempo necessario all'espletamento delle prime indagini rivo...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. II, 17 aprile 2009, n. 16566)
La falsificazione materiale del contrassegno assicurativo relativo alla responsabilità civile degli autoveicoli commessa da un soggetto privato che ne faccia uso mediante esibizione sull’autovettura, integra gli estremi del ...
Condividi
Pagine: 1 2