Lunedì 24 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su
(Cass Pen., Sez. V, 28 luglio 2011, n. 30195)
Integra il reato di cui agli artt. 476 e 479 c.p. (falsità materiale e ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici) - e non quello di cui all’art. 480 c.p. che ricorre soltanto nel caso in cui l’attestata veridicità della sottoscrizione sia priva della menzione di attività dal notaio compiute o percepite pe...
Condividi
27/Marzo/2013
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., Sez. VI, 25 novembre 2010, n. 41693)
In caso di confisca del ciclomotore utilizzato per commettere il reato di guida in stato di ebbrezza la misura ablativa non può essere estesa anche alla targa-contrassegno del medesimo, atteso che la stessa non ha la funzione di i...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 22 marzo 2013, n. 13548)
Il presupposto per la revoca della patente in relazione al reato previsto dall’art. 186, comma settimo, codice della strada è  che il trasgressore sia già stato condannato nei due anni precedenti per il medesimo ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 1 febbraio 2011, n. 2327)
L’accertata esistenza di alcuni elementi concreti di colpa a carico di uno ovvero di entrambi i conducenti dei veicoli scontratisi non impedisce il ricorso al criterio sussidiario della responsabilità presunta di pari grado ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 14 giugno 2010, n. 14286)
In tema di opposizione a sanzione amministrativa irrogata a seguito di violazione dell’art. 142, comma 9, cod. strada, non vale ad escludere la responsabilità del conducente l’invocato stato di necessità dovuto ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. II, 21 marzo 2013, n. 12983)
Integra il delitto di truffa per la presenza di raggiri finalizzati ad evitare il pagamento del pedaggio, la condotta di chi transita con l'autovettura attraverso il varco autostradale riservato ai possessori di tessera VIACARD, pur ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 21 marzo 2013, n. 7126)
In caso di illecito civile che abbia determinato la morte della vittima, il danno cosiddetto “catastrofale”, conseguente alla sofferenza dalla stessa patita – a causa delle lesioni riportate – nell’assistere...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 14 marzo 2013, n. 6548)
La circostanza che il conducente di un veicolo coinvolto in un sinistro stradale avesse, al momento del fatto, un tasso alcol emico superiore a quello massimo consentito dalla legge costituisce una presunzione “iuris tantum” ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 14 marzo 2013, n. 6559)
Nel sistema delle norme sulla circolazione stradale, l’apprezzamento della velocità in funzione dell’esigenza di stabilire se essa debba o meno considerarsi eccessiva, deve essere condotto in relazione alle condizioni ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 13 marzo 2013, n. 6291)
Il conducente di un veicolo che sia responsabile di un sinistro stradale, ma non anche proprietario del mezzo, in quanto estraneo al rapporto di assicurazione ex art. 1917 cod. civ., non è legittimato a far valere diritti che sian...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 6 luglio 2009, n. 27478)
L’ipotesi di confisca obbligatoria prevista dall’art. 186, comma secondo, lett. c) nuovo c.s., come modificato dall’art. 4, D.L. n. 92 del 2008, conv. in L. n. 125 del 2008, si applica anche alle condotte poste in esser...
Condividi
(Corte Costituzionale Ord., 11 marzo 2013, n. 43)
É manifestamente infondata, in riferimento agli articoli 3 e 27, terzo comma, Cost., la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 186, comma 9-bis, c.s., aggiunto dall’art. 33, comma 1, lettera d), d...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 7 marzo 2013, n. 10605)
I risultati del prelievo ematico, effettuato a seguito di incidente stradale durante il successivo ricovero presso una struttura ospedaliera pubblica su richiesta della polizia giudiziaria, sono utilizzabili nei confronti dell’impu...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 7 marzo 2013, n. 10635)
In tema di omicidio colposo, per escludere la responsabilità del conducente per l’investimento del pedone è necessario che la condotta di quest’ultimo si ponga come causa eccezionale ed atipica, imprevista e imp...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 7 marzo 2013, n. 10606)
Integra la contravvenzione di guida senza patente la condotta del cittadino italiano che guidi con titolo abilitativo rilasciato da Stato estero e revocato dal Prefetto, ancorché la condotta avvenga nelle more dell’impugnazi...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 7 marzo 2013, n. 10605)
I risultati del prelievo ematico, effettuato a seguito di incidente stradale durante il successivo ricovero presso una struttura ospedaliera pubblica su richiesta della polizia giudiziaria, sono utilizzabili nei confronti dell’impu...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 5 marzo 2013, n. 5399)
L’accertamento del comportamento colposo del pedone investito da veicolo non è sufficiente per l’affermazione della sua esclusiva responsabilità, essendo pur sempre necessario che l’investitore vinca la pr...
Condividi
Pagine: 1