Domenica 17 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. II, 3 marzo 2008, n. 5770)
In tema di circolazione stradale, qualora il trasgressore abbia dato luogo alla violazione dell'art. 216, sesto comma, del codice della strada (circolazione alla guida di un veicolo nel periodo di ritiro del documento di circolazione) non è consentito il pagamento in misura ridotta; ne consegue che in questo caso il verbale di accertamento legi...
Condividi
24/Agosto/2012
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ., Sez. IV, 7 marzo 2008, n. 10498)
La trasformazione della contravvenzione di rifiuto di sottoporsi agli accertamenti alcolimetrici in illecito amministrativo, ad opera dell'art. 5 D.L. 3 agosto 2007, n. 117, comporta che in caso di annullamento senza rinvio della sen...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 11 marzo 2008, n. 6460)
In tema di violazioni al codice della strada, è inammissibile l'opposizione al verbale di accertamento, anche ai soli fini di impugnare la sanzione accessoria, quando l'opponente si sia avvalso della facoltà del pag...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 20 marzo 2008, n. 12350)
Nel procedimento davanti al giudice di pace, l'improcedibilità per particolare tenuità del fatto può essere riconosciuta, sussistendone in concreto le condizioni, anche con riguardo al reato di guida in stato di ...
Condividi
(Tribunale Penale di Massa, Sez. Dist. Di Carrara, 23 agosto 2012, n. 1311)
In tema di guida in stato di ebbrezza, l’esecuzione della sanzione del lavoro di pubblica utilità può iniziare prima del passaggio in giudicato della sentenza. Ciò è desumibile dalla formulazione dell&rs...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 13 agosto 2012, n. 32439)
La sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida deve essere obbligatoriamente applicata, anche in caso di patteggiamento della pena, pur quando la guida in stato di ebbrezza sia stata posta in essere circol...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 13 agosto 2012, n. 32427)
La sanzione amministrativa accessoria della confisca del veicolo, prevista dall’art. 186, comma secondo, lett. C), c.s., deve essere obbligatoriamente applicata con la sentenza di condanna o di patteggiamento, svolgendo il prefetto...
Condividi
(Cass. Pen. Sez. IV, 11 agosto 2008, n. 33294)
Il reato di fuga dopo un investimento (art. 189, comma sesto, C.d.s.) sussiste anche nel caso in cui il conducente si allontani, lasciando l’autovettura sul posto, poiché in tal modo egli ritarda l’accertamento della propria identità per...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 27 agosto 2007, n. 18062)
Ai sensi degli artt. 3 e 196 del D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285, per le violazioni al codice della strada punibili con la sanzione pecuniaria, la responsabilità del proprietario del veicolo è presunta e lo stesso ha l'on...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 27 agosto 2007, n. 18071)
In materia di circolazione stradale, qualora non si sia proceduto alla contestazione immediata della violazione delle norme del codice della strada, ai sensi dell'art. 200, primo comma, del D.L.vo 20 aprile 1992 n. 285, ben può...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 21 agosto 2007, n. 1775)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, nel caso in cui venga proposta opposizione direttamente nei confronti del verbale di accertamento della contravvenzione, la legittimazione non spetta al prefetto,...
Condividi
(Giudice di Pace Civile di Ciriè, 29 gennaio 2008)
Il funzionario delegato dal prefetto a sottoscrivere in sua vece le ordinanze-ingiunzioni relative ad illeciti previsti dal codice della strada, deve firmare l'originale dell'atto con sottoscrizione autografa. Pertanto, la sostit...
Condividi
(Giudice di Pace Civile di Chivasso, 30 aprile 2007, n. 212)
Sussiste l'esimente dell'errore sul fatto non determinato da colpa del soggetto attivo nel caso di segnaletica disarmonica e male integrata che abbia ingenerato negli utenti della strada l'erronea convinzione della liceit&agr...
Condividi
(Tribunale Civile di Roma, Sez. XII, 18 febbraio 2008, n. 3259)
La motivazione generica ed insufficiente «per la necessità di non intralciare il servizio pubblico di trasporto» addotta da ausiliare del traffico che non abbia provveduto a contestare immediatamente al conducente di c...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 7 agosto 2012, n. 14181)
Le spese postali sostenute dall’amministrazione per la notificazione del verbale di contestazione di un’infrazione al codice della strada formano un tutt’uno con la somma dovuta a titolo di sanzione pecuniaria, con la c...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 8 agosto 2007, n. 17342)
In tema di violazione delle norme del codice della strada, poiché l'art. 186, comma secondo, di detto codice («guida sotto l'influenza dell'alcool») prevede le sanzioni penali dell'arresto e dell'am...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. VI, 1 ottobre 2007, n. 35837)
Integra il delitto di rifiuto di atto d'ufficio (art. 328, comma primo, c.p.) la condotta del vigile urbano che omette deliberatamente di dichiarare in contravvenzione i conducenti di veicoli in sosta vietata, ancorché la cont...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. II, 6 agosto 2012, n. 31811)
Non vi è rapporto di specialità tra il reato di invasione di terreni ed edifici (art. 633 c.p.) e l’illecito amministrativo previsto dall’art. 20 del d.l.vo 30 aprile 1992 n. 285 (occupazione della sede stradale...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 12 ottobre 2007, n. 37631)
In materia di circolazione stradale, deve ritenersi che la «fermata» costituisca una fase della circolazione, talché è del tutto irrilevante, ai fini della contestazione del reato di guida in stato di ebbrezza, ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 15 ottobre 2007, n. 37859)
In materia di circolazione stradale, ai fini della configurabilità del reato di cui all'art. 9 ter del codice della strada (divieto di gareggiare in velocità con veicoli a motore) è sufficiente il solo fatto di p...
Condividi
Pagine: 1 2