Lunedì 18 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen., Sez. II, 29 febbraio 2012, n. 7966)
Non integra il delitto di sostituzione di persona, né quello di truffa ai danni dell’ente territoriale che esercita la vigilanza della viabilità, la condotta di colui che al fine di accedere all’interno di una zona a traffico limitato, esponga sul parabrezza dell’auto un contrassegno per invalidi, rilasciato ad altra person...
Condividi
29/Febbraio/2012
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., Sez. IV, 24 febbraio 2012, n 7382)
La diminuzione fino ad un terzo della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, prevista dall’art. 222, comma 2 bis, c.s., deve ritenersi limitata al solo caso di patteggiamento per il reato di om...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. VI, 24 febbraio 2012, n. 2910)
L’opposizione avverso l’ordinanza-ingiunzione emessa per infrazione al codice della strada (così come quella avverso il verbale di contestazione dell’infrazione), quando l’illecito sia consistito nell&rsquo...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. VI, 22 febbraio 2012, n. 2657)
In tema di sanzioni amministrative, la competenza per territorio a conoscere dell’opposizione al verbale di accertamento di infrazione di norme sulla circolazione stradale ha natura inderogabile ai sensi dell’art. 204 bis del...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. VI, Ord. 22 febbraio 2012, n. 3657)
Depenalizzazione - Accertamento delle violazioni amministrative - Contestazione - Verbale - Opposizione - Violazioni del codice della strada - Competenza per territorio - Natura inderogabile - Sussistenza - Fondamento - Reiterazione dell...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 21 febbraio 2012, n. 6889)
Ai fini della configurazione del reato di guida in stato di ebbrezza - che può essere accertato, non soltanto per l’ipotesi di cui alla fascia a) ma anche per quelle più gravi, con qualsiasi mezzo, e quindi anche su b...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 21 febbraio 2012, n. 2490)
Anche le persone detentrici del contrassegno di cui all’art. 12 del D.P.R. 24 luglio 1996, n. 503, relativo ai veicoli al servizio delle persone disabili, devono rispettare i divieti di circolazione e di sosta direttamente riconduc...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. III, 20 febbraio 2012, n. 6667)
Per qualificare un veicolo “fuori uso” e, quindi, “rifiuto speciale” è ininfluente la permanenza o meno della targa, rilevando tutti gli elementi indicativi di una volontà di abbandono da parte del p...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 16 febbraio 2012, n. 6405)
  In tema di colpa specifica costituita dall’inosservanza del limite di velocità stabilito per i centri abitati, non può ritenersi scusabile, in base alla declaratoria di parziale incostituzionalità dell...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. III, 9 febbraio 2012, n. 5042)
Il reato di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti di cui all’art. 256, comma secondo, del D.L.vo n. 152 del 2006 ha natura di reato proprio, richiedendo, quale elemento costitutivo, la qualità di titolare di impresa ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. I, 9 febbraio 2012, n. 5052)
L’inosservanza del provvedimento del questore con cui si inibisce l’esercizio dell’attività di parcheggiatore abusivo non integra la contravvenzione di cui all’art. 650 c.p., essendo detta attività g...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 8 febbraio 2012, n. 4927)
In tema di reato di guida sotto l’influenza dell’alcool (art. 186, comma secondo, lett. b), c.d.s.), ai fini della sostituzione della pena detentiva o pecuniaria irrogata per il predetto reato con quella del lavoro di pubblic...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 2 febbraio 2012, n. 1479)
In materia di circolazione stradale, la preventiva informazione dei conducenti e delle persone che accedono o transitano nei centri storici o alle zone a traffico limitato costituisce condizione...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 2 settembre 2005, n. 17704)
In tema di sanzioni amministrative connesse alla circolazione stradale, la perentoria previsione del comma 7 dell’art. 23 del D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285, che vieta qualsiasi forma di pubblicità lungo e in vista degli itin...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 1 marzo 2005, n. 4287)
In assenza di disciplina, nel codice della strada, della circolazione delle motoslitte sulle pubbliche strade, detta circolazione non è consentita. Pertanto, l’art. 31 del Piano del Parco dell’Adamello e del Brenta che...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 12 settembre 2005, N. 18108)
In tema di violazione dei limiti di velocità imposti dal codice della strada, in fattispecie anteriori alla entrata in vigore del D.L. 20 giugno 2002, n. 121, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° agosto 2002, n. 168, ...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 31 maggio 2005, n. 11616)
Dal tenore dell’art. 157 del codice della strada – a norma del quale nelle zone di sosta all’uopo predisposte i veicoli debbono essere collocati nel modo prescritto dalla segnaletica – si deduce il principio secon...
Condividi
(Cass. Civ., sez. I, 5 agosto 2005, n. 16529)
Compete al Comune, ai sensi dell’art. 37, comma 1, del codice della strada, l’attività di apposizione e manutenzione della segnaletica, oltre che nei centri abitati, anche sulle strade private aperte all’uso pubb...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 2 agosto 2005, n. 16153)
In tema di circolazione stradale, ai sensi della disposizione transitoria di cui all’art. 236 c.s. (come modificato dall’art. 1 D.L.vo n. 214 del 1993 e dall’art. 129 D.L.vo n. 360 del1993) le patenti di categoria B ril...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 19 agosto 2005, n. 17019)
In tema di circolazione stradale, in caso di guida di motoveicoli di cilindrata superiore a 125 centimetri cubici senza patente di categoria A ma con patente di categoria B rilasciata dopo il 26 aprile 1988 trova applicazione l’art...
Condividi
Pagine: 1 2 3