Venerdì 24 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. II, 29 aprile 2010, n. 10343)
In tema di sanzioni amministrative, il caso fortuito e la forza maggiore, pur non essendo espressamente menzionati dalla legge 24 novembre 1981, n. 689, debbono ritenersi implicitamente inclusi nella previsione dell’art. 3 di essa ed escludono la responsabilità dell’agente, incidendo il caso fortuito sulla colpevolezza e la forza mag...
Condividi
29/Aprile/2010
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ,, Sez. II, 29 aprile 2010, n. 10366)
In tema di sanzioni amministrative, ai fini dell’esclusione della responsabilità del trasgressore per l’erronea supposizione della sussistenza dello stato di necessità, di cui all’art. 4 della legge 24 nov...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 26 aprile 2010, n. 16130)
La confisca prevista dall’art. 213, comma 2-sexies D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285, avente ad oggetto i ciclomotori o i motoveicoli adoperati per commettere un reato, richiede che il rapporto strumentale tra il mezzo adoperato ed il ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 26 aprile 2010, n. 16154)
In tema di guida in stato di ebbrezza, il sequestro del veicolo, con il quale è stato commesso il reato di cui all’art. 186 c.d.s., in vista della confisca della quota appartenente all’indagato, deve necessariamente ri...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 24 aprile 2010, n. 9847)
Gli ausiliari del traffico - alla stregua dell’art. 17, comma 132, della legge 15 maggio 1997, n. 127, integrato ed interpretato autenticamente dall’art. 68, comma 1, della legge 23 dicembre 1999, n. 488 - sono legittimati ad...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 22 aprile 2010, n. 9527)
Gli enti proprietari delle strade, ai sensi dell’art. 14 del D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285, devono - salvo che nell’ipotesi di concessione prevista dal comma 3 della predetta norma - provvedere: a) alla manutenzione, gesti...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 13 aprile 2010, n. 8764)
Nel procedimento di opposizione ad ordinanza-ingiunzione previsto dalla L. n. 689 del 1981, il giudizio di responsabilità dell’opponente può basarsi anche su elementi probatori ulteriori rispetto a quelli risultant...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 13 aprile 2010, n. 8764)
In tema di infrazioni al codice della strada, l’illecito previsto dal comma 2 dell’art. 193 (circolazione senza la copertura dell’assicurazione) ricorre anche nel caso in cui sia sospesa la copertura assicurativa del ve...
Condividi
(Consiglio di Stato Sez. VI, 6 aprile 2010, n. 1901)
In applicazione del D.L.vo 31 dicembre 1992, n. 546, art. 19, nel testo modificato dall’art. 35, comma 26 quinquies, D.L. 223/06, convertito nella L. n. 248/06, la giurisdizione sulle controversie aventi ad oggetto l’impugnaz...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 6 aprile 2010, n. 12904)
In tema di guida in stato di ebbrezza accertata mediante etilometro, l’omessa indicazione della seconda cifra decimale del valore di alcolemia non deve essere intesa come la volontà di approssimare ai soli decimi di grammo/l...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 10 ottobre 2008, n. 24942)
In tema di infrazioni al codice della strada, deve ritenersi legittima ex artt. 5e 11 della legge n. 21 del 1992 (cd. legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi non di linea), l’ordinanza comunale che impone, ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. I, 25 settembre 2008, n. 36736 )
L’inottemperanza del conducente di un veicolo all’invito a fermarsi da parte di un ufficiale di polizia municipale integra l’illecito amministrativo previsto dall’art. 92, comma primo, c.s., e non il reat...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 19 febbraio 2009, n. 7294)
Sebbene la nuova disciplina di cui al D.L. 27 giugno 2003, n. 151, conv. con modif. nella L. 1 agosto 2003, n. 214, introducendo l’art. 9 ter. c.s. abbia trasformato in delitto la partecipazione ad una gara di velocit&agra...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 19 febbraio 2009, n.4058)
Interna di circolazione stradale, il principio di tipicità posto a fondamento della disciplina sulla segnaletica stradale comporta che un determinato obbligo (o divieto) di comportamento è legittimamente imposto al...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 8 ottobre 2008, n. 24826)
In tema di sanzioni amministrative, il procedimento promosso esclusivamente nei confronti dell’ufficio Territoriale del Governo in quanto legittimato a resistere all’opposizione avverso l’ordinanza del Prefetto irrogativa della ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 10 dicembre 2008, n. 45707)
È legittima l’esclusione della compagnia assicuratrice citata come responsabile civile dall’imputato del reato di lesioni colpose aggravate dalla violazione delle norme sulla circolazione stradale, qualora ris...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 3 giugno 2008, n. 14668)
In tema di violazione del codice della strada, la regola secondo la quale l’omessa contestazione immediata, o l’omessa indicazione nel relativo verbale, dei motivi che l’hanno resa impossibile, rende annullabil...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 4 gennaio 2008, n. 62)
In caso di emissione di decreto penale di condanna per la contravvenzione di guida in stato di ebbrezza il giudice è tenuto sempre, anche in assenza di una specifica istanza del pubblico ministero, ad applicare la sanzion...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. III, 30 gennaio 2008, n. 4746)
Ai fini del reato di attività organizzate per il traffico illecito di ingenti quantitativi di rifiuti di cui all’art. 260 D.L.vo n. 152 del 2006, la confisca del mezzo di trasporto eventualmente utilizzato per la co...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. V, 21 ottobre 2008, n. 39429)
Integra il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico la condotta di colui che attesti falsamente in sede di denuncia sporta ai Carabinieri, lo smarrimento del contrassegno assicurativo del proprio ...
Condividi
Pagine: 1 2